Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Dieci cose che non sai sul punto G
Lifestyle

Dieci cose che non sai sul punto G

Dieci cose che non sai sul punto G
Dieci cose che non sai sul punto G

Non tutti conoscono bene cosa sia il punto G. Ecco qui dieci cose che non sapete al riguardo, una curiosità dopo l’altra per un piacere estremo

Molto sono le persone, donne e uomini, che non sanno bene cosa sia il punto G. Essa è avvolta ancora da una coltre di nebbia misteriosa.

Alcuni scienziati la ritengono irrilevante, altri no nel campo sessuale ma dopo accurate ricerche e studi, ecco qui varie conferme per provare piaceri estremi durante un rapporto sessuale con il proprio partner.

Il punto G è una piccola protuberanza spugnosa posta alla base del collo del nostro utero. Se viene stimolata leggermente, regala orgasmi intensi e piacevoli ma non tutte le donne sono in grado di percepire questo piacere se non quando viene stimolato anche il clitoride allo stesso tempo.

Per poter provare piacere sessuale, con lo stimolo del punto G, ecco qui dieci cose che non sapevate al riguardo:

  1. Accennato prima, mancanza di sensibilità allo stimolo del punto G.
  2. Stimolo del punto G attraverso diverse posizioni sessuali, come a pecorina per una profonda penetrazione.
  3. Deve essere stimolato in modo diretto attraverso la penetrazione.
  4. Assomiglia alla prostata maschile, secondo gli scienziati, per via della loro sensibilità.
  5. È localizzato in area precisa, all’interno della vagina, ad un terzo di profondità, secondo alcuni studi, sulla parete superiore, dietro l’osso pubico.
  6. Il nome di questo punto è stato scoperto da un ginecologo di nome Ernst Gräfenberg.
  7. Viene chiamato anche Sacro Punto nel sesso tantrico.
  8. Alcuni ricercatori sostengono invece che il punto G non sia altri che un’estensione del clitoride stesso.
  9. Secondo altri scienziati, questo punto famoso non esiste, poiché la scienza stessa non ne ha ancora confermato la sua esistenza ne provato.
  10. Quando si è in fase di eccitamento, il punto G si ingrossa, si gonfia leggermente come accade per i maschi con la loro protuberanza.
© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche