×

Diego Passoni e Pier, quel si tra amore e diritti

Sono convolati a nozze Diego Passoni e Pier Mario Simula. La festa è stata emozionante e ha celebrato il diritto per tutti al matrimonio e all’amore

default featured image 3 1200x900 768x576

Come avevano preannunciato, Diego Passoni, storico speaker di Radio Deejay, e Pier Mario Simula hanno pronunciato il romantico si.

La cerimonia istituzionale

Compagni già da otto anni, sono finalmente convolati a nozze. La scelta della data, non è stata casuale. Ha coinciso infatti con quella del Gay Pride, la parata che ogni anno, l’ultimo sabato di giugno, celebra i diritti Lgbt.

Così, il 24 giugno 2017, mentre Milano era in festa e per le sue vie marciava una comunità arcobaleno, Diego Passoni e il suo compagno di vita si sono uniti civilmente, nell’ufficiale cornice di Palazzo Reale, nel capoluogo lombardo.

Tanta felicità e tanta commozione da parte di amici e curiosi. Molti sono accorsi per applaudire a questa cerimonia che, seppur sobria e istituzionale – anzi, a maggior ragione perché tale – ha ribadito con decisione che la coppia ha semplicemente esercitato un suo diritto.

A Gay.it lo speaker radiofonico aveva infatti dichiarato: “Non faremo una festa in stile Boss delle Cerimonie. Vogliamo dare risalto alla parte istituzionale, all’esercizio del nostro diritto a unirci, e di come questo diritto sia un pezzo di un cammino lungo e mai finito”.

diritti

Tra i presenti c’era anche Paola Barale, madrina del Milano Pride, che su Instagram ha scritto “Mi avete fatto sognare”. La festa, lunghissima, è iniziata alla mattina.

“Non si capisce bene il perché”, ha letto l’amica e collega La Vale, “ma nella storia l’uomo tende sempre a privare l’altro dei diritti, di cui lui invece vuole poter beneficiare. Quindi ogni diritto umano, civile, del lavoro è una conquista da non dare mai per scontata.

Oggi siamo riuniti qui e vogliamo ricordare che noi per primi dobbiamo da buoni cittadini vegliare sui diritti di tutti. Ecco perché tutti voi nelle vostre battaglie potrete sempre contare su di noi…”.

La festa con i più intimi

Il rituale lancio del bouquet è stato effettuato anche dal palco del Milano Pride, con grande emozione del pubblico. Alla sera la festa si è trasferita al ristorante Al Fresco, dove i più intimi hanno festeggiato fino a notte fonda. Tra i tanti invitati c’erano i più cari amici: oltre a Paola Barale, c’era il cantante Antonino, Emis Killa, Don Joe dei Club Dogo e sua moglie Simona, Giovanni Ciacci, Raffaello Tonon, Geppi Cucciari, Paola Iezzi, Pamela Petrarolo, Ambra Romani, Margherita Zanatta, Cristina Bugatti.

diritti

Non poteva mancare un’emozionatissima La Pina, insieme al marito Emiliano Pepe. Il cantante napoletano, dopo la lettura delle promesse, ha cantato per gli sposi una commovente Reginella.

All’insegna dell’amore senza confini e dell’hashtag #thisisus, i due sposi hanno ballato, riso, giocato e festeggiato per tutta la notte. Ora li aspetta quel “cammino lungo e mai finito” di tutta una vita insieme. Ma ancora prima li aspetta il viaggio di nozze in Israele e Giordania.

Contents.media
Ultima ora