×

Dieta a Zona e Dieta Dukan: le differenze

La Dieta Dukan e quella a zona sono due diete discusse, ma efficaci. Scopriamo insieme i vantaggi, ma anche i possibili danni sulla salute umana.

Dieta a Zona e Dieta Dukan: le differenze
Dieta a Zona e Dieta Dukan: le differenze

La Dieta Dukan e la quella a Zona sono entrambe mirate ed efficaci, purché seguite con costanza, ma gli esperti discutono ancora oggi sulle presunte o probabili conseguenze che il regime alimentare da loro imposto ha sulla salute dell’uomo. A sostegno di ciò, se i chili da perdere sono eccessivi, è sempre preferibile consultare il proprio medico di fiducia che saprà come aiutarvi nel percorso che avrete deciso di intraprendere. Detto questo, analizziamo ora le differenze tra le due diete, i loro vantaggi, ma soprattutto gli svantaggi e le considerazioni degli esperti.

Dieta Dukan e dieta a Zona: differenze

La Dieta Dukan deve il nome al medico francese che l’ha progettata e resa famosa, Pierre Dukan, sebbene il vero successo è arrivato con il libro pubblicato nel 2000 e divenuto un best seller, nel quale si possono trovare anche delle ricette interessanti.

Dieta Dukan

L’obiettivo principale che si prefigge di raggiungere è quello della perdita dei chili in eccesso attraverso quattro fasi: la fase di attacco, la fase crociera, la fase di consolidamento e la fase di stabilizzazione.

Ogni fase prevede il raggiungimento di piccoli obiettivi prefissati in partenza, la dieta garantisce la perdita effettiva dei chili di troppo, spegne il senso di fame, soprattutto quella nervosa, e favorisce il mantenimento del peso forma ideale raggiunto.

Tuttavia, gli esperti ritengono che questa dieta possa essere dannosa per l’essere umano, poiché è poco calorica, manca di dosi sufficienti di carboidrati e di alimenti importanti per la salute complessiva del proprio organismo ed è ad alto contenuto proteico. Tra gli effetti collaterali si registrano mal di testa, perdita di concentrazione e senso di nausea. Chi segue questo metodo dietetico è preferibile che lo faccia per un beve periodo di tempo, poiché studi accertati hanno dimostrato come, a lungo andare, la Dieta Dukan affatichi il fegato e i reni.

Il metodo è pertanto sconsigliato a chi ha problemi di fegato e di reni, donne in gravidanza e durante l’allattamento.

Dieta a Zona

La Dieta a Zona è stata progettata e resa famosa da Barry Sears, biochimico americano, che nel suo libro ne parla in maniera approfondita. Questo metodo si compone per il 40% di carboidrati, il 30% di proteine ed il 30% di grassi. L’obiettivo è quello di raggiungere undici blocchi nel corso della giornata, ogni giorno, utilizzando il palmo della propria mano come unità di misura. Secondo il medico, la dieta andrebbe seguita soprattutto da chi soffre di diabete, di malattie cardiache e dagli sportivi, per avere ottime prestazioni durante le gare.

Chi l’ha provata ritiene che il metodo funzioni e, d’altronde, attraverso il consumo di proteine a basso contenuto di grassi e quello di carboidrati in elevate quantità, soprattutto di frutta e verdura, la Dieta a Zona consente la perdita reale di peso ma anche il mantenimento del peso forma ideale raggiunto.

Tuttavia, gli esperti ritengono che il metodo dietetico manchi di alcuni importanti minerali, presenti in alcuni alimenti, indispensabili per la salute complessiva dell’organismo umano.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche