Dieta alcalina: come funziona
Lifestyle

Dieta alcalina: come funziona

Dieta alcalina
Dieta alcalina: come funziona

Dieta alcalina: come funziona. Consigli utili su come seguire la dieta alcalina e funzionamento della stessa per restare in forma.

La dieta alcalina è stata osannata da alcuni e da altri contestata. Si parlava di essa come un aiuto per combattere il cancro, prevenire l’osteoporosi ecc. Tuttavia tali leggende in proposito sono da sfatare. Innanzitutto l’equilibrio fondamentale del nostro corpo ci viene dato dal metabolismo e non dai cibi che mangiamo. Non esistono diete che da sole siano in grado di combattere il cancro. Non è stata provata alcuna correlazione tra benessere fisico e cibi basilari. Ridurre carne e fritti per sostituirli con frutta e verdura è una pratica molto utile, al di là di ogni altra cosa. Detto questo vi parleremo di come funziona la dieta alcalina.

Come funziona la dieta alcalina

La dieta alcalina si basa sull’eliminazione di determinati cibi tra cui carne, formaggi, zuccheri raffinati e cibi a base di grano, poiché nocivi per il nostro corpo. Secondo tale dieta bisognerebbe assumere per l’80% cibi alcalinizzanti e per il 20% cibi acidificanti. Ergo bisognerebbe assumere pasta al grano saraceno, carne bianca, frutta, verdura, alghe, legumi.

Generalmente la dieta alcalina prevede consumo di frutta e verdura in abbondanza con legumi e pesce. Ad esempio, a colazione si può bere un buon frullato di frutta fresca, oppure mangiare della frutta secca e uno yogurt di latte di capra. In alternativa, un infuso alle erbe.

A pranzo si possono consumare insalata, verdure di stagione cotte, riso integrale e frutta fresca. A cena insalata, verdure di stagione cotte, pesce al vapore o alla griglia. Essenzialmente, come si può osservare, la dieta alcalina si basa non tanto su una vera e propria tabella calorica ma sull’equilibrio tra cibi alcalinizzanti e acidificanti.
Si tratta di una dieta che contiene potassio, vitamine, sodio, magnesio, calcio e chi soffre di problemi renali o gravi patologie non può seguirla. Chi non ha invece di questi problemi può seguirla facilmente e che permette di perdere peso in poche settimane.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche