Dieta vegetariana, che cosa mangiare e come mantenerla
Dieta vegetariana, che cosa mangiare e come mantenerla
Cucina

Dieta vegetariana, che cosa mangiare e come mantenerla

Dieta vegetariana.
Dieta vegetariana, che cosa mangiare e come mantenerla.

Volete iniziare la dieta vegetariana ma avete ancora dei dubbi? Niente paura! Ecco cosa mangiare con la dieta vegetariana e come mantenerla.

Secondo alcuni studi rilevati dal Rapporto Italia Eurispes 2018 la dieta vegetariana in Italia è sempre più in aumento. Secondo i campioni analizzati il 6,2% degli Italiani si dichiara vegetariano ed è un numero in aumento considerando che nel 2014 erano il 6,5%, nel 2015 il 5,7%, nel 2016 il 7% e nel 2017 il 4,6%. Gli Italiani che decidono di diventare vegetariani sono convinti della salubrità di questa scelta (36, 7% donne e 41,4% uomini), mentre moltissimi lo fanno per ragione di etica nei confronti degli animali (17,2% donne, 22,4% uomini).

Dieta vegetariana

Quando parliamo di “Dieta Vegetariana” intendiamo un tipi di alimentazione che si basa quasi completamente su cibi che provengono dal regno vegetale. In questo tipo di dieta non sono presenti gli alimenti che provengono dal regno animale come carne o pesce perchè secondo la cultura vegetariana l’alimentazione non deve causare la morte degli animali e violarne quindi l’integrità fisica.

La dieta vegetariana ha origini molto antiche e ne troviamo traccia già negli scritti del filosofo greco Porfirio, che trattò questo tipo di regime alimentare e ne affermò l’ampia diffusione nei circoli platonici e pitagorici.

Nel testo elaborato da Porfirio la dieta vegetariana viene messa si diversi piani, tutti indipendenti tra loro che comprendono il piano teologico-spirituale, quello medico e quello filosofico.

Nell’immaginario collettivo esiste una sola dieta vegetariana che è quella che elimina completamente gli alimenti di origine animale. In realtà questo regime alimentare è molto complesso ed esistono diverse tipologie di pensiero che andremo a conoscere nello specifico.

DIETA CRUDISTA: è una dieta che si basa sul consumo di vegetali crudi o lavorati a temperature che non devono superare i 40°C.

DIETA ECO-VEGANA: questa dieta impone il consumo di alimenti vegetali che provengono da coltivazioni bio-dinamiche o biologiche.

DIETA FRUTTISTA: questa dieta è vegana e permette di nutrirsi soltanto di frutti che possono essere carnosi (melone, anguria, zucca, pomodoro, melanzana, zucchina, mela, pera, arancia, peperone), semi germogliati (orzo, arachidi, alfa alfa, soia, carota) e semi oleosi (pinoli, pistacchi, mandorle, noci, nocciole).

DIETA LATTO-OVO VEGETARIANA: questa dieta permette di mangiare vegetali, microorganismi (muffe e batteri) e alimenti che derivano dagli animali come formaggi, uova, latte e miele.

Gli alimenti esclusi sono la carne e tutto il pesce.

DIETA LATTO-VEGETARIANA: diversamente dalla dietta latto-ovo vegetariana, questa dieta esclude anche le uova, ma non il latte e i derivati, oltre che il miele.

DIETA OVO-VEGETARIANA: vengono esclusi latte e derivati, ma non le uova e il miele.

DIETA VEGANA: i vegani rinunciano completamente agli alimenti di origine animale, compresi latticini, miele, uova e derivati.

La dieta vegetariana secondo i suoi sostenitori è in grado di reperire tutti i nutrienti di cui il corpo umano ha bisogno e questa dichiarazione non è sempre può definirsi corretta perchè dipende anche dallo stato di salute del soggetto. Il ferro si può reperire ad esempio all’interno dei legumi, ma moltissimi soggetti che si professano vegani, dopo un po’ devono cambiare abitudini alimentari a causa di forti anemie. Inoltre, la dieta vegetariana non è consigliata nei bambini, in quanto in fase di crescita.

Secondo i sostenitori la dieta vegetariana porterebbe dei vantaggi verso alcune patologie:

  • Alcune forme di cancro.
  • Diabete mellito tipo 2.
  • Ipercolesterolemia LDL.
  • Ipertensione.
  • Ipertrigliceridemia.
  • Malattie vascolari.
  • Sovrappeso e obesità.

Che cosa mangiare che cosa non mangiare

Come osservato precedentemente gli alimenti da evitare nella dieta vegetariana sono tutti quelli animali (carne e pesce) e quelli che ne hanno origine nei casi della dieta vegana (uova, latte, miele). Vediamo ora insieme nello specifico quali sono gli alimenti che si possono mangiare.

CARNE VEGETALE: sono quel gruppo di alimenti che includono prodotti molto proteici che derivano dal glutine di grano e dalla soja come il seitan, il tofu e il tempeh.

che vengono nella maggior parte dei casi venduti già pronti.

CEREALI: sono l’asse portante della dieta vegetariana perchè forniscono la vitamina B, fibre, carboidrati e ferro. I cereali sono da consumare a pranzo e a colazione e di questa famiglia fanno parte orzo, farro, amaranto, pasta, polenta, chapati, poori, riso, kamut, grano e farine di ogni tipo, pane, miglio, integrali, mais, frumento.

FRUTTA: così come le verdure, anche la frutta è importantissima perchè contiene moltissimi sali minerali, ferro e vitamine. Chi segue una dieta vegetariana deve ricordarsi consumare anche tanta frutta secca che carica l’organismo di zuccheri nobili e ferro, utilissimi per l’organismo.

LATTE E DERIVATI: alcune diete vegetariane comprendono spesso anche il latte di capra o di mucca e derivati. Questi alimenti sono molto importanti perchè contengono proteine, grassi saturi e vitamina D.

LATTE VEGETALE: il latte di soja è uno degli alimenti più amati da chi segue la dieta vegetariana perchè facile da acquistare e ricco di vitamina B12 e vitamina D.

Con il latte di soja si possono fare la panna vegetale e la maionese vegetale. Altri tipi di latte vegetale sono invece il latte di mandorle e il latte di riso.

LEGUMI: sono in grado di fornire isoflavoni e proteine grazie alla complementarità dei loro amminoacidi. A questa famiglia appartengono fagioli, lenticchie, fave, soja, piselli, ceci.

LIEVITO DI BIRRA: rappresenta un ottimo supporto per la carenza di vitamina B se assunto sotto forma di tavolette o al naturale. Il lievito di birra è ricchissimo di oligoelementi, aminoacidi essenziali, enzimi naturali e proteine del gruppo B. Oltre al lievito di birra i vegetariano fanno molto uso di Marnite, ovvero un estratto di lievito che si può spalmare ed è in grado di fornire un ottimo supporto di vitamina B12.

SEMI E NOCI: sono alimenti ricchi di proteine e valore nutritivo, oltre che di minerali, ferro, calcio e fibre. Sono utilizzati nelle diete vegetariane, ma soprattutto in quelle vegane.

Altri alimenti del gruppo della frutta secca importantissimi sono gli arachidi, semi di zucca, pinoli, mandorle, semi di lino, semi di sesamo, semi di melone, pistacchi e anacardi.

UOVA: sempre riferito ad alcune diete vegetariane, le uova sono un alimento molto importante perchè contengono vitamina B12, grassi, ferro e proteine. Si consiglia il consumo di uova due volte a settimana.

VEGETALI: al secondo posto degli alimenti della dieta vegetariana ci sono i vegetali, importantissimi dal punto di vista nutrizionale perchè contengono ferro e tantissime vitamine. Le verdure a foglia verde in particolare, non dovrebbero mai mancare a tavola.

ZUPPE: tra i principali pasti troviamo le zuppe a base di alghe. Quelle più utilizzate sono senza dubbio l’alga dulse, l’alga kelp, l’alga allaria, le alghe nori e wakame.

Dieta vegetariana e Garcinia Cambogia

Tra i prodotti più utilizzati e amati dai vegetariani e da chi vuole perdere qualche chilo c’è sicuramente Garcinia Cambogia, un integratore che ha diverse proprietà e che deriva da un frutto coltivato solo in particolari paesi come l’India e il Pakistan che contiene una sostanza chiamata acido idrossicitrico (HCA). Garcinia Cambogia argina in misura notevole il fastidioso senso della fame e permette così di perdere peso.

Cosa cambia rispetto ai 1000 prodotti simili presenti sul mercat0? che Garcinia Cambogia non ha controindicazioni ed assieme ad uno stile di vita sano, funziona per perdere i chili di troppo.

Ricordiamo che Garcinia Cambogia, non si trova nei supermercati, se su altri e-commerce. Si può acquistare solo sul tito ufficiale del prodotto . Per chi volesse saperne di più, consigliamo di cliccare sulla seguente immagine

GARCINIA CAMBOGIA.
Garcinia Cambogia permette di:

  • Accelerare la perdita di peso.
  • Agire contro la cellulite.
  • Aiutare a frenare la voglia di zucchero/sale/carboidrati.
  • Assumere un integratore approvato da medici, modelli e personaggi famosi.
  • Assumere un integratore senza effetti collaterali come nausea o mal di testa.
  • Aumentare l’ormone serotonina responsabile del buon’umore.
  • Innalzare il metabolismo.
  • Permettere una moderata attività fisica.
  • Rallentare il processo d’invecchiamento delle cellule.
  • Regolare del cortisolo nel sangue, l’ormone dello stress.
  • Ridurre l’appetito e degli attacchi di fame.
  • Scegliere un integratore a buon prezzo rispetto a molti altri integratori sul mercato.

Gli ingredienti di Garcinia Cambogia sono:

GARCINIA CAMBOGIA: questo frutto è di origine asiatica, ha la polpa che ricorda un agrume e la buccia esterna ricorda una piccola zucca. Da secoli questo frutto è usato in Cine e in India per le sue proprietà di soppressore dell’appetito, soprattutto dai viaggiatori che non devono soffrire troppo la fame durante i lunghi tragitti.

CALCIO, CROMO, POTASSIO: sono tre minerali che servono ad aumentare la biodisponibità della Garcinia Cambogia, aumentando così l’efficacia e l’assorbimento dell’integratore.

Vediamo adesso alcune recensioni positive estrapolate direttamente sul sito ufficiale del prodotto

“Prendendo spunto da una mia collega, ho seguito una dieta, fatto un po’ di esercizio fisico e utilizzato Garcinia Cambogia. Seguendo questo piano, ho perso in due mesi i 19 Kg che avevo preso durante la gravidanza” (Anna, 34 anni).

“La mattina mi sveglio molto presto e tra la colazione e il pranzo ho aggiunto una pillola di Garcinia Cambogia per potermi permettere una merenda. Funziona nel modo più assoluto. Ho eliminato solo alcol e in modo soft i carboidrati, magari evitando il pane se mangio la pasta. Prontissima e carica per l’estate!” (Marisa, 29 anni).

“Non voglio esagerare, ma proprio qualche giorno fa ho fatto anche delle analisi e rispetto alle precedenti il mio livello di colesterolo si è abbassato, quindi è verissimo tutto quello che dicono. Lo sto consigliando a tutte le mie colleghe perché secondo me è una vera rivoluzione per chi vuole perdere peso e mi auguro che presto il prodotto arrivi in tutti i negozi! Sono felicissima!” (Giovanna, 53 anni).

Garcinia Cambogia non è un integratore che si può acquistare in farmacia al suo supermercato. Essendo un prodotto super imitato, l’azienda ha deciso che l’acquisto può avvenire soltanto sul sito ufficiale. Per questo motivo se volete acquistare Garcinia Cambogia dovete collegarvi al sito ufficiale del prodotto, registrarvi, scegliere l’offerta migliore e compilare il modulo. Il prodotto verrà consegnato in massimo 48 ore e il pagamento si potrà effettuare on-line sul sito, oppure al corriere al momento della consegna, senza ricorrere a transazioni online.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Eleonora Cattaneo 598 Articoli
Nata durante l'estate del 1991. Sono laureata in Scienze dei Beni Culturali e Lettere Moderne. Amo scrivere, la moda, gli animali, l'arte, il cinema e i viaggi.