×

Differenze tra dragoni cinesi e dragoni giapponesi

default featured image 3 1200x900 768x576

Sia in Cina che in Giappone i dragoni sono uno dei simboli più importanti nella cultura e nella religione. Studiare come ognuna di queste culture considera questa antica creatura mitologica è fondamentale per comprendere la storia politica, la scienze e molto altro su questi due paesi.

difference between japanese chinese dragons 800x800

I dragoni nella mitologia
I dragoni cinesi simboleggiavano saggezza e potere ed erano anche l’emblema imperiale. Nel folklore, essi avevano il compito di allontanare gli spiriti maligni e portare buona fortuna.

Inoltre, i dragoni controllavano il tempo atmosferico ed erano spesso rappresentati in zone acquatiche o come spiriti dell’acqua. La mitologia giapponese dei draghi trae origine dalla tradizione cinese.

Temperamento
Una delle differenze più rilevanti tra i due paesi è il modo in cui i dragoni trattano gli esseri umani. I dragoni cinesi erano noti come benefattori, mentre quelli giapponesi erano subdoli e pericolosi.

Aspetto
Diversamente dai draghi dell’Occidente, sia quelli cinesi che quelli giapponesi di solito appaiono come creature simili a serpenti.

I dragoni giapponesi hanno un corpo snello, con la testa larga, mentre quelli cinesi hanno corpi più massicci e teste più piccole. Né i dragoni giapponesi né quelli cinesi possiedono ali. I dragoni cinesi hanno cinque artigli, mentre quelli giapponesi ne hanno solo tre.

Contents.media
Ultima ora