×

Dimensioni del pene: ecco gli stati più dotati. L’Italia come è messa?

default featured image 3 1200x900 768x576

Spogliatoi, gite scolastiche. Si osserva il proprio corpo ed ecco la domanda: “Quanti centimetri deve essere il mio pene perchè sia definito ‘normale’?”.

La curiosità e il dubbio la generano e l’imbarazzo ne è spesso l’inevitabile conseguenza.

Ma a correre in aiuto con un’ipotesi di risposta è il British Journal of Urology International. Attraverso un accurato studio scientifico, ha dichiarato che la lunghezza standard del pene di un uomo è di 9,16 cm a riposo e di 13,12 in condizione erettile. Una media, ovviamente. Perchè ogni parte del mondo ha le sue cifre.

A detenere il primato sono i popoli sudamericani e africani con una dimensione che si aggira attorno ai 15-16 cm.

I loro vicini nordamericani, invece, oscillano tra l’11,7 e i 13,5 cm. Gli asiatici di Cina, Giappone, India e Corea, infine, raggiungono, a stento, gli 11,7 cm. E gli italiani? Se la passano bene: tra i 14,9 e i 16,1 cm quando è eretto.

Come può ovviare, quindi, chi non è stato naturalmente dotato? La chirurgia estetica fa sempre miracoli. A spiegarlo è Giovanni Alei, professore di Urologia della Iª Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Roma “La Sapienza” nonché presidente della Società Italiana Chirurgia Genitale Maschile.

“Le ultime tecniche permettono di aumentare la dimensione del proprio pene del 25-30% rispetto a quella iniziale. Un risultato che incide dal punto di vista fisico ma soprattutto su quello morale. E ridona alla persona quella sicurezza che consente di vivere il rapporto con se stessi e con gli altri in maniera del tutto normale”.

Il prof. Alei a illustrerà oggi, al Palazzo dei Congressi a Roma, le ultime innovazioni.

L’occasione è la 6° edizione della “Conferenza italiana per lo studio e la ricerca sulle ulcere, piaghe, ferite e la riparazione tessutale” presieduta dal Professor Nicolò Scuderi, direttore dell’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Plastica del Policlinico Umberto I.

Possedere una dimensione ridotta del proprio organo genitale è vissuta come un problema soltanto da una limitata parte della popolazione italiana. Ma ci sono alcune persone che vogliono comunque ricorrere alla chirurgia per allungarlo.

penissizemap-620
Contents.media
Ultima ora