×

Diploma postumo per Mirko Farci, il 20enne ucciso per difendere la mamma dall’ex

Diploma postumo per Mirko Farci, la toccante motivazione sul voto: "Gli abbiamo dato 100, perché salvare la vita della propria madre è il massimo"

Mirco Farci

Diploma postumo per Mirko Farci, il 20enne ucciso a Tortolì, in provincia di Nuoro per aver provato a difendere la mamma dall’aggressione dell’ex compagno, il 29enne Masih Shahid. La toccante cerimonia si è svolta presso la scuola che Mirko frequentava, l’Istituto alberghiero Ianas, in presenza del fratello Lorenzo, della zia di Mirko, dei compagni di classe ed istituto, del corpo docenti e della commissione di esame. 

Diploma postumo per Mirko Farci,  ucciso per difendere la madre che è ancora in Rianimazione

Tutto questo mentre la madre di Mirko è ancora ricoverata in Rianimazione presso l’ospedale di Lanusei dopo la brutale aggressione da parte del suo ex che si era tramutata nell’omicidio del povero Mirko. E l’istituto non ha voluto dimenticare quel ragazzo amato da tutti e disposto ad aiutare chiunque si trovasse in difficoltà, e perciò gli ha conferito il diploma di maturità postumo, con una precisazione che ha fatto il giro delle agenzia dopo il lancio iniziale de La Nuova Sardegna. 

Diploma postumo per Mirko Farci dalla sua scuola: “Ecco perché gli abbiamo dato 100”

Precisazione che dà la cifra della portata del sacrificio di Mirko: “Gli abbiamo dato 100, perché avere salvato la vita della madre quanto può valere se non il massimo?”. E il valore simbolico del gesto è stato rafforzato dalla decisione dell’istituto di  organizzare la cerimonia esattamente nel giorno in cui il ventenne avrebbe dovuto conseguire il diploma di maturità. Per Mirko, in onore e memoria di Mirko anche una targa su cui si legge: “A Mirko Farci, in ricordo del suo gesto, per noi una grande lezione di vita”.

La pergamena del diploma è stata consegnata al fratello del 20enne ed alla zia materna, Stefania

Diploma postumo per Mirko Farci: le parole del dirigente dell’istituto

E il dirigente scolastico Gian Battista Usai ha voluto esprimere il suo pensiero sul toccante momento e sul suo significato: “È un giorno speciale per L’Istituto Ianas, si sono conclusi gli esami della V A cucina, la classe di Mirko Farci. Lui teneva alla scuola, ai suoi compagni e a raggiungere questo obbiettivo”.

Il ricordo di Mirko è ancora vividissimo in quanti lo avevano amato in vita, e in particolare nel corpo docenti della sua scuola. Un’insegnante di Mirko aveva recentemente detto che il 20enne era “un alunno meraviglioso, buono, gentile, sempre sorridente e bello. Difendere gli altri era il tuo motto e te lo sei portato addosso sino ad oggi e per sempre”. L’omicida di Mirko, Masih Shahid, era stato arrestato a poco tempo dall’omicidio l’omicidio ed aveva confessato il crimine, difendendosi con la tesi per cui sarebbe stato aggredito per primo.

Contents.media
Ultima ora