×

Disabilità: a San Giorgio a Cremano apre la pizzeria gestita da ragazzi con la Sindrome di Down

A San Giorgio a Cremano, Napoli, è stata inaugurata la prima pizzeria gestita interamente da persone con la Sindrome di Down.

disabilità
San Giorgio a Cremano, apre pizzeria gestita da diversamente abili

A San Giorgio a Cremano, Napoli, è stata inaugurata la prima pizzeria gestita interamente da persone con disabilità, in particolare affette da Sindrome di Down, si chiama PTRistò. Integrazione e autonomia dei ragazzi diversamente abili. Il Comune di San Giorgio a Cremano ha stipulato una convenzione con la Asl Napoli 3 Sud nell’ambito dei PTRI, i progetti terapeutici di inserimento lavorativo di pazienti con disabilità psichica. Per tre anni i soggetti con queste caratteristiche saranno avviati ad un percorso nel mondo del lavoro con l’obiettivo di renderli autonomi nel tempo e integrarli nella società.

Disabilità

Il 30 ottobre è stata inaugurata a San Giorgio a Cremano, Napoli, la prima pizzeria interamente gestita da ragazzi con la Sindrome di Down. Tutti noi nel descrivere una persona con disabilità e affetta da Sindorme di Down ci soffermiamo, più che altro, sull’aspetto fisico, ma poco sappiamo sullo sviluppo cognitivo, lo sviluppo comunicativo e linguistico e lo sviluppo sociale.

Si, perchè chi non vive con un familiare disabile in casa non può sapere di preciso cosa significhi e cosa comporti la disabilità e la Sindrome di Down.

La Sindrome di Down, oltre a manifestarsi fisicamente, attraverso tratti somatici molto chiari ed evidenti, ha una ricaduta anche dal punto di vista psichico ed intellettivo. I ragazzi affetti da disabilità psichica, infatti, risultano avere un ritardo mentale, il cui livello varia a seconda di diverse circostanze. Ma quello che, forse, non tutti sanno è che, per quanto riguarda la disabilità psichica di ragazzi affetti dalla Sindrome di Down, essa può essere contrastata – non eliminata o ridotta – attraverso l’adozione da parte di persone, che fanno parte del mondo del ragazzo (i familiari, gli educatori e gli insegnanti), di comportamenti stimolanti per il ragazzo con disabilità psichica. Quest’ultimo, infatti, più viene stimolato dal mondo che lo circonda e più riuscirà ad approcciarsi ad esso in modo più autonomo e, quindi, ad integrarsi meglio nella società.

E’ quello che ha fatto la Cooperativa Sociale Solidalis che ha deciso di investire sul territorio per dare ai giovani coinvolti nel progetto di inserimento lavorativo un futuro fatto di indipendenza e competenze professionali.

La pizzeria

A San Giorgio a Cremano, Napoli, è nata qualche giorno fa PTRistò, la prima pizzeria interamente gestita da ragazzi affetti da disabilità psichicha.

Il progetto prende vita dalle attività della cooperativa sociale “Solidalis”, che sviluppa, sul territorio della periferia napoletana, i PTRI, ossia una serie di Progetti Terapeutici Riabilitativi Individuali per la promozione della partecipazione attiva, e quindi dell’integrazione, delle persone al proprio percorso di cura, di riappropriazione dei diritti e delle libertà di scelta.

Entusiasta dell’iniziativa divenuta realtà è il Sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, il quale sual suo profilo Facebook ha espresso la sua felicità riguardo il progetto: ”

Siamo orgogliosi di ospitare nella nostra città il primo locale di questo genere in tutto il Vesuviano, diventando così la città scelta per sperimentare e testimoniare percorsi concreti di integrazione, autonomia e rispetto. Questo è un primo esempio di quanto si può fare con ragazzi straordinari. L’amministrazione è pronta a recepire buone pratiche come questa ed avviare percorsi analoghi e complementari di reale autonomia e inserimento nel mondo del lavoro per altri ragazzi del nostro territorio”


Contatti:

Contatti:

Leggi anche