La discoteca più grande del mondo: Privilege a Ibiza.
Discoteca più grande del mondo
Viaggi

Discoteca più grande del mondo

Esempio di discoteca
Esempio di serata in discoteca

Le discoteche sono tantissime e offrono sempre uno standard di divertimento. In questo la discoteca più grande del mondo, Privilege (Ibiza), si distingue completamente.

Per i grandi viaggi si hanno sempre grandi aspettative. Chi non ha mai progettato di conquistare il mondo per il proprio viaggio di maturità? Spesso in queste scelte i giovani ricadono su dei cliché. Ovviamente c’è a chi piace la discoteca, la musica alta, la grande massa di persone che balla allo stesso ritmo. Per chi cerca una cosa del genere, Ibiza è la meta migliore. Del resto, è qui che si nasconde la discoteca più grande del mondo: Privilege.

Discoteca più grande del mondo

Secondo il Libro dei Guinness, la discoteca più grande del mondo è Privilege. Questa si troverebbe a meno di un chilometro di distanza da Amnesia, nel villaggio di San Rafael a Ibiza. Quest’isola è scelta ormai da anni dai giovani per passare le loro vacanze in modo indimenticabile, tra party, spiagge e locali vari.

Rientra in quelle cose da fare almeno una volta nella vita, quel sogno di una vacanza senza mezzi termini, in cui l’unico pensiero è passare il tempo con gli amici a divertirsi, a vivere spensieratamente.

Una meta, insomma, da prendere in considerazione per avere musica ad alto volume e tante persone in giro, specialmente di sera e di notte.

La origini della discoteca più grande del mondo

La discoteca ha aperto i battenti come ristorante negli anni ’70 ed era conosciuta come Club San Rafael. Ci fu, dopo qualche anno, un cambiamento di gestione e venne rinominata KU Club. Le venne dato questo nome in onore di una divinità hawaiana

Acquistò presto fama in tutta Europa, principalmente come centro d’incontro per eterosessuali ed omosessuali. Spesso venne addirittura comparata a una famosa discoteca di New York, Studio 54. Negli ’80 gli spettacoli si tenevano principalmente nella sala centrale, intorno alla piscina e alla grande statua di Ku. Vi si esibirono molte band che oggi sono famose e Channel 4 la denominò “lo specchio di Ibiza”.

In seguito, negli anni ’90, venne ampliata e venne aggiunto un tetto di 25 metri.

Nel 1995 cambiò nuovamente gestione e nome, diventando finalmente Privilege. Per molti anni ospitò anche Manumission, uno degli eventi più famosi dell’isola. Dopo alcune discussioni tra club passò invece ad Amnesia.

Privilege

Oggi Privilege è una delle discoteche di Ibiza più conosciute nel mondo. Non bastasse il nome, il Libro dei Guiness l’ha introdotta nel suo indice come nightclub più grande del mondo, avendo una capienza di circa 10.000 persone. Ma non attira i propri clienti solo per questa caratteristica.

La cosa particolare è che offre tantissimi spettacoli di vario genere. Ovviamente la musica è sempre altissima, messa dai migliori DJ dell’isola e non, ma si può anche assistere a spettacoli circensi, incontri di box e intrattenimento vario. Per esempio, molto conosciute sono le coreografie del corpo di ballo della discoteca.

La discoteca può essere raggiunta in vari modi. Il più consigliabile è forse quello di usufruire delle navette notturne che arrivano presso quasi tutti i nightclub dell’isola.

Questo servizio è stato messo a disposizione proprio per questo e per permettere ai ragazzi di divertirsi in sicurezza. Altrimenti è possibile chiamare dei taxi, che da San Antonio a Ibiza città chiedono tra i 10 e i 15 euro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche