Dolori lombari: cause e rimedi possibili
Dolori lombari: cause e rimedi possibili
Salute

Dolori lombari: cause e rimedi possibili

Dolori lombari: cause e rimedi possibili
Dolori lombari: cause e rimedi possibili

Tra le problematiche più diffuse nella nostra epoca, quella legata ai dolori lombari è la più frequente. Scopriamo insieme le cause e i rimedi più efficaci.

La lombalgia, nota anche come dolore lombare o mal di schiena, è una delle problematiche più diffuse nella nostra epoca. L’infiammazione colpisce, di anno in anno, un numero sempre maggiore di persone. Se i suoi sintomi vengono ignorati e non trattati possono anche diventare cronici e curare la patologia risulterà impossibile. Nell’articolo di oggi scopriremo insieme quali sono le cause più frequenti dei cosiddetti dolori lombari e i rimedi per combatterli. Il dolore lombare di solito insorge in maniera improvvisa e acuta . E’ la conseguenza di un movimento sbagliato, una postura scorretta o anche patologie più serie. L’infiammazione, causa frequente di consulto medico, colpisce sia giovani che anziani, ma la fascia di soggetti più esposta è quella che va dai 40 agli 80 anni.

I dolori lombari si presentano in maniera acuta e improvvisa ed interessano la zona lombare e sacrale della colonna vertebrale. Spesso, i dolori lombari interessano anche i glutei, le gambe ed il dorso.

Il consulto medico è necessario per individuare tempestivamente la causa ed evitare che il problema diventi cronico.

Sintomi dolori lombari

I sintomi della lombalgia sono numerosi ed individuarli aiuta il medico a formulare una diagnosi ed un intervento tempestivi. Il mal di schiena è indubbiamente il sintomo più frequente dei dolori lombari, ma oltre ad esso possono insorgerne anche altri, per alcuni meno comuni. Vediamoli nel dettaglio.

  • Diarrea: il sintomo si manifesta insieme al dolore lombare, soprattutto quando il paziente ha un problema al colon. Non a caso il dolore insorge soprattutto sul lato sinistro della schiena. Spesso, una conseguenza è la colite o la sindrome del colon irritabile.
  • Nausea e vomito: i sintomi si manifestano quando si ha un danno al colon o si è colpiti da coliche, renali o addominali. I dolori lombari, in questo caso, possono colpire un solo lato della schiena o entrambi i lati.
  • Vertigini: il sintomo è la conseguenza di una compressione dei nervi del tratto cervicale e comprare quando si hanno problemi alla colonna cervicale, quali lordosi del tratto cervicale o ernia al disco nel tratto lombare.
  • Bruciore alla minzione: il sintomo compare quando il dolore lombare è legato ad infezioni del tratto urinario.

    Tra le cause più comuni vi è la cistite.

  • Crampi addominali: il dolore lombare nel caso del sintomo specifico può anche essere bilaterale e compare prevalentemente nelle donne prima dell’arrivo del ciclo mestruale.

Cause dolori lombari

Le cause della lombalgia, è evidente, sono numerose. Individuarle tutte aiuterà il medico a capire la causa scatenante dei dolori lombari e formulare il trattamento corretto in maniera tempestiva. Tali cause, inoltre, possono essere di natura patologica o non patologica.

Cause non patologiche

I dolori lombari non sempre sono la conseguenza di patologie più o meno gravi. A volte, l’infiammazione è la conseguenza di problematiche di natura non patologica. Scopriamo insieme le più diffuse.

  • Postura: questa è la causa più frequente dei dolori lombari di natura non patologica. Può colpire chiunque trascorri buona parte del suo tempo al PC o in piedi, assumendo come conseguenza naturale una posizione scomoda per la colonna vertebrale.
  • Gravidanza: i dolori lombari possono comparire soprattutto durante l’ultimo trimestre, quando l’utero aumenta di peso e costringe il rachide lombare ad uno sforzo eccessivo.
  • Sport: gli sport che costringono il paziente ad assumere la stessa posizione per molto tempo o che lo costringono ad una sollecitazione eccessiva dei propri muscoli, a lungo andare, possono provocare micro fratture e contratture muscolari, con la conseguente comparsa di dolore lombare.

Cause patologiche

I dolori lombari sono spesso determinati da cause patologiche, sia di natura sistemica che scheletrica.

Tra le cause patologiche più frequenti si annoverano:

  • l’Osteoporosi: una condizione, questa, che provoca la demineralizzazione delle ossa, rendendole dunque più fragili ed esposte ad usura o fratture spontanee. L’osteoporosi è spesso causa di dolori lombari e colpisce soprattutto le donne in menopausa e i pazienti che hanno superato i 65 anni di età.
  • Tumore: una condizione meno frequente, accompagnata da dolori lombari quando la patologia colpisce i reni o il rachide lombare.
  • Obesità: questa è forse la condizione più frequente alla base della lombalgia. Il peso eccessivo provoca un sovraccarico ai danni della colonna vertebrale, ostacolando lo svolgimento delle attività quotidiane comuni e provocando dunque la comparsa di dolori lombari.
  • Infezioni: anche questa condizione è tra le più frequenti. Le infezioni che possono provocare dolori lombari sono quelle ai danni delle vie urinarie, del distretto addominale o quelle alle ossa.
  • Compressione dei Nervi: anche questa è una condizione abbastanza comune alla base dei dolori lombari.

    La compressione dei nervi, in questo caso, è la conseguenza di un ravvicinamento delle vertebre lombari, a volte con conseguente formazione di ernia al disco. In questo caso, il dolore lombare si estende su tutta la gamba.

E’ importante sottolineare che le cause, sia di natura patologica che di natura non patologica, di lombalgia sono numerose. Il consulto con un medico è fondamentale per individuare l’origine e trattare un problema che potrebbe diventare cronico.

Rimedi dolori lombari

Lo specialista che tratta il dolore lombare, a seconda della causa scatenante, può essere l’ortopedico, il neurochirurgo o il fisiatra. A seconda del caso, la cura per i dolori lombari include l’utilizzo di:

  • farmaci antinfiammatori o antidolorifici, sotto forma di iniezioni, compresse o pomate, farmaci miorilassanti o cortisonici;
  • massoterapia, ginnastica posturale, manipolazioni osteopatiche;
  • terapie fisiche o elettromedicali, quali tens, ionoforesi e laser terapia;
  • intervento chirurgico e conseguente terapia riabilitativa, rieducazione funzionale e fisioterapia.
© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

naso
Salute

Gobba naso rimedi naturali

di Notizie

La gobba sul naso può creare molti problemi sia di salute che estetici. Ecco quali sono i migliori rimedi per eliminarla totalmente.

Melchioni Vega estrattore a freddo
57.99 €
99.9 € -42 %
Compra ora
DeLonghi Eo 2475 Silver
159 €
199 € -20 %
Compra ora
Nokia 3310 (2017) Dark Blue
84.5 €
Compra ora
Moleskine 12 Mesi - Agenda 2018 Settimanale Orizzontale Large Rosso
20.5 €
Compra ora