×

Don Francesco Spagnesi chiede il patteggiamento: 3 anni ed 8 mesi per spaccio e traffico di droga

Don Spagnesi chiede il patteggiamento: 3 anni ed 8 mesi per spaccio e traffico di droga mentre cade l'accusa di lesioni per il sesso da sieropositivo

Don Francesco Spagnesi

Don Francesco Spagnesi chiede il patteggiamento: la pena potrebbe essere di 3 anni ed 8 mesi per spaccio e traffico di droga. Questo dopo che il parroco arrestato a Prato, in Toscana, lo scorso 14 settembre dalla Squadra Mobile della Polizia ha collaborato con la giustizia.

Spagnesi ha fornito elementi utili all’indagine ed ha “ammesso” (non è proprio così) alcuni dei reati che la procura gli contesta e per i quali lo avrebbe perseguito in aula. 

Don Francesco Spagnesi chiede il patteggiamento e la Procura glie lo accorda

La magistratura pratese ha accettato la proposta dei legali dell’ex parroco che aveva sottratto denaro dalle casse per acquistare droga, anche droga dello stupro. Dopo il si della procura la procedura prevede che la richiesta vada al secondo vaglio del Giudice per le Indagini preliminari, che di solito nulla osta se il requirente ha già accettato la proposta.

Il patteggiamento di fatto una sorta di “contratto” con cui ciascuna delle parti riconosce che la sua linea non è fortissima e potrebbe non reggere al vaglio del dibattimento. 

Potrebbe non esserci alcun processo a Don Spagnesi, che chiede il patteggiamento

In caso di accoglimento da parte della magistratura preliminare competente Spagnesi non avrà alcun processo per le accuse che gli vengono mosse. Si tratta inoltre di accuse da cui è stata già espunta naturalmente quella per tentate lesioni gravi

Non regge l’accusa per lesioni a carico di Don Spagnesi, che chiede il patteggiamento

Perché? Perché l’ex parroco era si sieropositivo e come tale aveva avuto rapporti sessuali con terzi, ma gli accertamenti hanno scongiurato le “lesioni”, cioè chi era andato al letto con Spagnesi era risultato negativo all’Hiv. Intanto la Diocesi di Prato ha presentato denuncia per appropriazione indebita per un valore di 130-150mila euro.

Contents.media
Ultima ora