×

Don Francesco Spagnesi, un testimone: “Andavo ai suoi festini, sembrava un tossico”

Don Spagnesi, un testimone: “Andavo ai suoi festini, sembrava un tossico, non feci sesso con nessuno di loro ma mi hanno offerto la droga dello stupro”

Don Spagnresi quando celebrava messa

Don Francesco Spagnesi “sembrava un tossico””, lo sostiene un testimone che al Corriere Fiorentino ha ammesso: “Andavo ai suoi festini”. Testimone che sull’ex parroco di Prato ha deciso di svelare alcuni retroscena dopo esserne stato protagonista a sua volta ed essersi, a suo dire, “redento”.

E ha spiegato: “Si faceva chiamare Luca e io non avevo capito che fosse un parroco. 

Don Spagnesi, il testimone dei festini: “Mi ha dato la droga dello stupro”

È stato lui, con il suo compagno, a darmi la ‘droga dello stupro’ ai festini che organizzava nel suo appartamento”. Il teste ha poi confermato la sua presenza per otto volte tra il 2018 e il 2019 nell’appartamento di Figline di Prato dove si tenevano ai festini di don Francesco. 

Parla il testimone dei festini di don Spagnesi: “Contattato su Grindr dal suo compagno”

Ha detto: “Era un periodo della mia vita molto difficile da cui sono uscito grazie a una persona che mi vuole bene”. L’uomo ha affermato di essere stato contattato su Grindr, l’app di incontri rivolta alla comunità gay e che a cercarlo fu il compagno di don Francesco. “Loro due condividevano tutto e volevano che io andassi da loro, nell’appartamento. 

Il testimone dei festini: “Non feci sesso con don Spagnesi, ma mi offrivano droga”

Piacevo al suo compagno”. I due gli avrebbero offerto la droga, ma “non feci sesso con nessuno di loro. Eravamo sempre e solo noi tre. Quando arrivavo, sempre dopo l’una di notte, loro erano già su di giri, mi dicevano che avevano appena iniziato a fumare la coca, ma si vedeva che non era così”.

Contents.media
Ultima ora