×

Don Nicola De Blasio, chi è il sacerdote arrestato per pedopornografia a Benevento

Don Nicola De Blasio, chi è il sacerdote arrestato per pedopornografia a Benevento perché ritenuto membro di un gruppo di sfruttatori del porno sui bimbi

Don Nicola De Blasio

Don Nicola De Blasio è stato arrestato per pedopornografia, su chi sia il sacerdote fermato a Benevento ci sono per ora solo dati empirici: è stato Direttore della Caritas cittadina e già titolare della popolosa parrocchia di San Modesto. Il suo arresto è stato messo in atto nell’ambito di una  vasta operazione della Polizia Postale di contrasto alla pedopornografia online diretta dalla Procura di Torino

Don Nicola arrestato per pedopornografia: con lui anche un tecnico ed l’amministratore di un network

E assieme al sacerdote sono stati sottoposti a misure di cautela anche un tecnico informatico 37enne residente in Piemonte e il creatore di un canale a pagamento. Su quel canale e sfruttando una nota piattaforma di messaggistica il terzo personaggio finito al centro delle attenzioni degli inquirenti provvedeva poi a diffondere il materiale. 

Pedopornografia ed immagini “raccapriccianti”: arrestato Don Nicola De Blasio

Il blitz di procura ed agenti era stato chiamato Meet Up e a traino operativo di esso sono stati sequestrati migliaia di file dai contenuti definiti dagli inquirenti “raccapriccianti”.

I media che stanno rilanciando la notizia sulla scorta dei comunicati stampa parlano di “vere e proprie violenze sessuali in danno di bambini in tenera età”. Ovviamente per entrare nel canale bisognava pagare l’iscrizione.

Istanza al Riesame dei legali di Don Nicola, arrestato per pedopornografia

Il creatore è un ragazzo che all’epoca dei fatti era minorenne. Nell’operazione risultano attualmente 26 indagati totali sottoposti a perquisizione. Sul piano operativo le investigazioni sono state condotte dalla procura di Torino e coordinata dal Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni – Centro Nazionale di Contrasto alla Pedopornografia Online.

Intanto i legali di Don De Blasio, avvocati Massimiliano Cornacchione e Alessandro Cefalo, hanno redatto una istanza al Riesame per chiedere l’annullamento del sequestro di 170mila euro in contanti rinvenuti nell’abitazione del sacerdote.

Contents.media
Ultima ora