×

Donald Trump ritwitta video anti-islamici di Britain First, indignazione dei media

Condividi su Facebook

Il presidente Usa Donald Trump ha condiviso su Twitter tre video anti-islamici pubblicati dall'estrema destra inglese. Indignazione dei media.

Tempesta su Donald Trump, presidente degli Stati Uniti. L’inquilino della Casa Bianca ha condiviso attraverso il suo profilo Twitter ben tre video pubblicati da Britain First, movimento di estrema destra inglese. Il contenuto di questi filmati è anti-islamico. All’indignazione dei media britannici, si contrappone l’entusiasmo di Britain First per la condivisione effettuata da Donald Trump.

Donald Trump video anti-isalmici

Pioggia di critiche contro Donald Trump dall’Inghilterra. Il presidente degli Stati Uniti ha ritwittato tre video anti-Islam pubblicati da Britain First, gruppo di estrema destra inglese. I filmati sono stati pubblicati da Jayda Fransen, uno dei maggiori esponenti del movimento estremista britannico. Britain First è un gruppo nato nel 2011, creato da membri del Partito Nazionale Britannico. Il movimento ha attirato l’attenzione sui social media denunciando quella che afferma essere “l’islamizzazione del Regno Unito”.

Secondo quanto ha scritto la Bbc, che come altri media del Regno Unito ha manifestato una reazione di sconcerto su quanto successo in rete, si tratta di video pericolosi e diseducativi, considerati di istigazione alla violenza.

donald trump

I video

Nel primo dei tre filmati, che è intitolato Un migrante musulmano picchia un ragazzo olandese sulle stampelle, vediamo in un parco un ragazzo dai capelli scuri che va incontro ad un ragazzo biondo provvisto di stampelle.

In un primo momento lo abbraccia, ma successivamente, all’improvviso, inizia a colpirlo violentemente con calci e pugni, con una cattiveria inaudita. Il fatto che l’aggressore sia islamico ci è detto solo dal titolo.

Nel secondo video condiviso da Jayda Fransen, questo intitolato Un musulmano distrugge la statua della Vergine Maria!, il protagonista è un individuo dalla barba lunga e nera, tunica e copricapo tipicamente arabo. Costui ha in mano una statua della Madonna, e la getta in terra con violenza riducendola in pezzi.

Accanto all’uomo, un altro con la barba nera ride di fronte al gesto violento. Bisogna precisare che l’uomo ritratto nel filmato non è un vero musulmano, dal momento che la figura della Madonna è molto rispettata all’interno dell’Islam.

Nell’ultimo video pubblica, chiamato Bulli islamici spingono un ragazzino sul tetto di un palazzo e lo picchiano fino ad ucciderlo, si odono le urla disperate della vittima circondata dagli aggressori.

Questi hanno il volto coperto. Uno di questi sventola una bandiera nera, molto simile a quella dell’Isis, se non proprio quella. L’ambientazione del filamato è quella di una città mediorientale. Alla fine del video, viene inquadrata la terribile scena del ragazzo spinto giù dal tetto.

Soddisfazione Britain First

Jayda Fransen, che ha 52mila seguaci si Twitter, ha ovviamente palesato la sua soddisfazione per il fatto che i suoi post sono stati apprezzati condivisi dal presidente Donald Trump. Successivamente ha cinguettato: “Donald Trump stesso ha ritwittato questi video ed ha circa 44 milioni di follower nel mondo Dio benedica Trump! God bless America!”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.