Donna aggredita da gruppo di ragazze: "Ero a teatro, avevo solo chiesto di fare silenzio"
Donna aggredita da gruppo di ragazze: “Ero a teatro, avevo solo chiesto di fare silenzio”
Esteri

Donna aggredita da gruppo di ragazze: “Ero a teatro, avevo solo chiesto di fare silenzio”

donna aggredita
Donna aggredita da gruppo di ragazze: "Ero a teatro, avevo solo chiesto di fare silenzio"

In Inghilterra una signora è stata picchiata da un gruppo di ragazze di fronte al figlio autistico. La donna aggredita ha riportato diverse ferite.

Una notizia alquanto triste ci viene dall’Inghilterra. Una signora di 58 anni, residente a Liverpool, è stata menata, a fine spettacolo presso un teatro, di fronte al figlio autistico 16enne Matthew. A rendere più brutto il tutto è il fatto che la donna aggredita è stata picchiata da un gruppo di ragazze. Le fautrici dell’aggressione hanno agito per vendetta nei confronti della donna, che le aveva richiamate durante uno spettacolo.

Donna aggredita a teatro

L’educazione dovrebbe essere una delle prime cose da imparare, e dal momento che non costa nulla, dovrebbe essere di casa in tutti gli strati sociali. Già fare chiasso durante uno spettacolo teatrale vuol dire mancare di rispetto nei confronti degli attori e degli altri spettatori. Ma un gruppo di ragazze non si è limitata a questo. Una signora si è permessa di dire loro di fare silenzio, rafforzata poi anche dall’intervento di una maschera. Una delle giovani ha fulminato la donna con lo sguardo.

Da quel momento, alla fine dello spettacolo, il gruppo ragazzette, invece che guardare verso il palco, ha escogitato una brutale aggressione contro la persona che ha osato riprenderle.

Lo spettacolo è poi terminato, e qui inizia l’incubo e la follia. La donna di 58 anni è stata prima spinta per terra, poi, una volta al suolo, è stata colpita ripetutamente dal gruppo di ragazze. Il giovanissimo Matthew, che, come già detto, è autistico, ha osservato la scena impietrito, in stato di schock. La vittima ha riportato ferite.

donna aggredita

La testimonianza

La signora ha spiegato nel dettaglio l’accaduto: “Ho chiesto alle ragazze di stare tranquille, poi anche l’usciere è intervenuto per calmarle ma una di loro si è voltata e mi fatto un’occhiataccia minacciosa”. Alla fine dello spettacolo, la giovane si è piazzata davanti alla donna mentre tutti applaudivano. “Così le ho chiesto cosa stesse facendo ma mi ha gettato un bicchiere di birra addosso. Ho cercato di uscire dal teatro ma lei mi ha rincorso e mi ha preso a calci e a pugni in testa” .

“Quando sono caduta sul pavimento ho sentito più di una di loro che mi pestavano, poi quando altre persone sono intervenute per aiutarmi sono scappate via”. Ma la preoccupazione è soprattutto per Matthew, il figlio autistico. Si sente in colpa per non aver agito, ma secondo la madre ha fatto bene a non fare nulla.

Donna aggredita a Cagliari

Un fatto analogo, che vede una donna aggredita da un giovane, è purtroppo accaduto pochi giorni fa anche in Italia. Il 5 ottobre scorso, presso una scuola alberghiera in zona Cagliari, una docente è stata malmenata da uno studente, dopo che a questo era stato chiesto di non utilizzare il telefono cellulare durante le lezioni. La povera insegnate è addirittura svenuta per alcuni secondi. A soccorrerla sono giunti una collega presente in aula ed i carabinieri, giunti assieme ad un’ambulanza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche