×

Donna curda, incinta di 6 mesi, morta al confine Bielorussia-Polonia

Una donna curda incinta di 6 mesi è morta nel bosco al confine tra Bielorussia e Polonia: lascia il marito e altri cinque bambini

donna curda

Una donna curda incinta di 6 mesi è morta nel bosco al confine tra Bielorussia e Polonia: lascia il marito e altri cinque bambini.

Donna curda incinta di sei mesi è morta al confine tra Bielorussia e Polonia: il viaggio

Erano in sette: moglie, marito e cinque bambini.

La donna, una trentanovenne curda, era incinta di sei mesi. Avevano sconfinato in Polonia, ma per paura di essere respinti, dopo la sospensione nel Paese delle richieste d’asilo, erano rimasti nascosti nel bosco. La donna di nome, Avin Irfan Zahir, era stanca e debilitata e aveva ormai perso il bambino da venti giorni, è morta di setticemia.

Donna curda incinta di sei mesi è morta al confine tra Bielorussia e Polonia: la Fundacia Dialog

La storia di questa famiglia curda scappata dalla guerra, è stata diffusa dalla ong Fundacia Dialog, un’organizzazione di ispirazione cattolica che lavora da tempo nelle foreste del centro dell’Europa, in cerca di profughi che rischiano la morte per assideramento. Sono stati proprio i volontari di questa ong che hanno soccorso l’11 novembre, la famiglia di Avin Irfan Zahir portandola nell’ospedale polacco in cui poi è morta, in condizioni già molto precarie.

Donna curda incinta di sei mesi è morta al confine tra Bielorussia e Polonia: la sepoltura

Il feto è stato sepolto qualche giorno dopo l’arrivo in ospedale. La donna non ha resistito molto ed è morta il 3 dicembre. Per le normative Covid la sua famiglia non ha potuto nemmeno dirle addio.

Contents.media
Ultima ora