×

Donna di 73 anni muore dissanguata a Malavicina, accusato il genero

Una donna di 73 anni è morta dissanguata per un profondo taglio alla gola che secondo l'accusa le sarebbe stato inflitto dal genero.

Donna muore dissanguata

Una donna di 73 anni, Anna Tucina, è stata trovata morta – lo scorso giovedì 9 dicembre – dai figli sulle scale di casa nella sua abitazione di Malavicina, frazione di Roverbella. La vittima presentava un profondo taglio alla gola e l’autopsia ha fatto emergere che sia morta dissanguata.

Donna muore dissanguata

Inizialmente si era pensato ad un incidente con la donna che cadendo avrebbe mandato in fratumi una lastra decorativi del vano delle scale rimanendo a sua volta ferita. Succesive indagini avrebbero portato ad altro con il giudice per le indagini preliminari che ha convalidato l’arresto per il genero della donna, il 54enne Enrico Zenatti.

Donna muore dissanguata, indagato il genero

Secondo l’accusa l’uomo avrebbe ucciso Amnna Tucina utilizzando un’arma da taglio al momento ancora non individuata. Tra i due ci sarebbero stati degli screzi in passato, ma nulla di così grave da poter far immaginare un esito di questo tipo.

Donna muore dissanguata sulle scale di casa

Le forze dell’ordine indagano dunque per evidenziare un possibile movente e per far luce sulla vicenda. Ad aggravare la posizione di Zenatti anche i suoi precendenti: nel 2005 era stato arrestato con l’accusa di aver ucciso due prostitute a Verona, salvo poi venire assalto nel 2008.

Contents.media
Ultima ora