×

Donna ricoverata in terapia intensiva a Genova dopo il vaccino AstraZeneca: la Asl sospende il lotto

Donna ricoverata in terapia intensiva a Genova dopo il vaccino AstraZeneca: la Asl sospende il lotto e l'hub prosegue con inoculazioni di altri lotti

vaccino AstraZeneca

Dopo il caso della donna ricoverata in terapia intensiva a Genova a seguito della somministrazione del vaccino AstraZeneca la Asl di riferimento sospende il lotto “incriminato” in attesa di verifiche. La decisione è scaturita dalla necessità – riportano i media locali – di effettuare tutte le valutazioni scientifiche del caso in merito al lotto in questione di vaccino anti covid.

Vaccino che alla donna, una 34enne, era stato inoculato il 27 maggio scorso presso l’hub di “Alassio Salute”.

Donna in terapia intensiva dopo AstraZeneca: la Asl sospende il lotto per verifiche scientifiche

La donna in questione attualmente si trova ricoverata presso il reparto di terapia intensiva dell’ospedale San Martino. La 34enne si era sentita male al lavoro subito dopo l’inoculazione ed erano scattati non solo i protocolli di emergenza per lei, ma anche quelli di allarme per il lotto di AstraZeneca utilizzato, oltre a quelli sull’intera procedura di somministrare il Vaxzevria e fasce di età precedentemente sconsigliate dalla comunità scientifica.

Donna in terapia intensiva dopo AstraZeneca e la trombosi in regresso: la Asl sospende il lotto

Le ultime notizie dicono che dai primi esami effettuati in pronto soccorso nella donna era emerso un livello basso di piastrine nel sangue. Per questo motivo la 34enne era stata tenuta sotto stretta osservazione dagli specialisti del San Martino. A questo punto le notizie danno lo storico di cosa accaduto a livello terapeutico nelle ultime ore: da un lato i media riportano come, a fronte del fatto empirico che la paziente è cosciente, la precisazione dei medici per cui “non presenta sintomatologia associabile a una trombosi”.

Dall’altro fanno ancora fede e testo nelle news di oggi le affermazioni dello stesso team sanitario per cui la paziente è stata sottoposta a fibrinolisi di alcuni trombi presenti nella parte venosa del circolo epatico con buoni risultati”.

Donna in terapia intensiva dopo AstraZeneca: la Asl sospende il lotto e l’hub prosegue con le somministrazioni

E ancora: “È in terapia anticoagulante e verrà sottoposta a precauzionali indagini angiografiche del circolo cerebrale. Permanendo la situazione di basso livello ematico di piastrine nel sangue, la paziente necessita di monitoraggio presso la terapia intensiva”. Ad ogni modo l’attività al centro vaccinale dove era avvenuto l’incidente, hub coordinato dal dottor Franco Bogliolo, non si è fermata. E nelle more del prosieguo della stessa spunta la precisazione sui volumi per cui “tra mercoledì e giovedì verranno somministrate almeno 700 dosi”. Attenzione: “Continuerà a essere somministrato somministrato anche il vaccino AstraZeneca, ma una partita diversa da quella sospesa per i dovuti accertamenti”.

Contents.media
Ultima ora