×

Donna sopravvisse ad un serial killer usando l’astuzia: il racconto in tv

Donna sopravvisse ad un serial killer con l'astuzia: il racconto delle drammatiche 18 ore in cui, a 15 anni, dovette subire le violenze di Richard Evonitz

Kara Robinson oggi

Il racconto alla tv Usa di una  donna sopravvisse ad un serial killer usando l’astuzia ha scosso il pubblico americano: nel 2002 Kara Robinson, che oggi ha 35 anni, riuscì a far arrestare il suo carnefice sorvegliando con astuzia ogni suoi movimento dopo che era stata rapita.

Oggi Kara ha aperto una pagina social e fornisce consigli su come non perdere la calma in situazioni di emergenza per le donne

Sopravvisse ad un serial killer che l’aveva struprata e drogata: il racconto di Kara a Fox News

Kara è originaria della Carolina del Nord e nel 2002 aveva trascorso 18 ore tenuta prigioniera dall’omicida seriale Richard Evonitz, che la rapì davanti alla casa di un’amica. Kara innaffiava i fiori quando l’uomo le puntò una pistola sul collo, la costrinse ad entrare in un box di plastica nel bagagliaio della sua auto e la condusse a casa sua. 

Il racconto su come Kara sopravvisse ad un serial killer: memorizzando i particolari della prigione

Kara annotò però ogni particolare di quel calvario: dal numero matricola del box in cui era stata richiusa e, una volta a casa del mostro, perfino i tipi di calamite attaccate al frigo e alcuni ciuffi di capelli rossi in una spazzola. Ha raccontato in tv: “Il mio cervello spense le emozioni ed entrò in modalità sopravvivenza”. In quell’appartamento Kara venne drogata e  violentata, ma non perse il suo sangue freddo. 

La fuga e la morte del carnefice, il racconto: Kara sopravvisse ad un serial killer che aveva già ucciso tre adolescenti come lei

Il giorno dopo riuscì a liberarsi e a fuggire, ma non solo: forte di tutti i particolari che aveva memorizzato fermò un’auto, si fece condurre dallo sceriffo della contea di Richland e fece identificare l’aggressore, che nel frattempo era fuggito in Florida e si era suicidato mentre la polizia lo inseguiva. In seguito emerse che Evonitz era un serial killer e che in Virginia aveva rapito e ucciso la 16enne Sofia Silva nel 1996 e Kristen Lisk, di 15 anni e sua sorella Kati di 12, nel 1997.

Contents.media
Ultima ora