Donna uccide l’amante, lo smembra e lo offre agli amici
Donna uccide l’amante, lo smembra e lo offre agli amici
Esteri

Donna uccide l’amante, lo smembra e lo offre agli amici

La donna arrestata

Una donna americana è stata condannata all’ergastolo per aver ucciso l’amante facendolo a pezzi con l’aiuto del marito e servendolo come barbecue.

Una giovane donna, Kelly M. Cochran, 34 anni, residente a Iron River, nel Michigan, è stata condannata all’ergastolo per aver ucciso l’amante, Chris Regan nel 2014, e averlo smembrato con l’aiuto del marito, per poi offrire la vittima a ignari amici e vicini di casa durante un barbecue. La Cochran ha confessato di avere poi ucciso il marito iniettandogli una dose letale di eroina, motivo per cui le sono state già comminati ad altri 65 anni di carcere nell’aprile del 2018. La polizia la sospetta di altri nove omicidi.

La denuncia

Sono stati proprio gli invitati al barbecue ad avvertire gli agenti, dopo essersi insospettiti per lo strano odore che aveva il cibo. Gli inquirenti stanno indagando sulla scomparsa di altri uomini, non solo nel Michigan, ma anche nell’Indiana, Stato di origine della Cochran, nel Tennessee e nel Minnesota, ma hanno in mano importanti indizi con la donna.

Risulta che Kelly M.

Cochran e il marito avessero dissapori perché lei aveva diverse relazioni extraconiugali. E’ emerso che la prima notte di nozze, la coppia si sarebbe vicendevolmente promessa che, se uno dei due successivamente avesse avuto un amante, poi l’avrebbe ucciso. Tuttavia la donna, durante il processo dell’omicidio del marito, ha detto di aver pensato che quel “patto” fosse uno scherzo. In ogni caso la giovane è stata dichiarata colpevole di aver ucciso l’amante, sparandogli. In seguito, avrebbe provveduto a smembrarlo con una sega elettrica e abbandonarlo nel bosco, facendo tutto con la complicità del marito.

Due anni più tardi, sarebbe stato il “turno” di quest’ultimo: la moglie gli avrebbe iniettato dell’eroina, per poi soffocarlo con un cuscino, smembrarlo e servirlo come carne da barbecue.

La donna

Il documentario

Un docu-film sul caso verrà trasmesso su Investigation Discovery il 28 e il 29 maggio: si occuperà anche degli altri presunti omicidi commessi dalla donna.

Avrebbe ucciso altre nove persone. Anche il fratello della Cochran ha dichiarato di temere che la sorella sia una serial killer. Gli invitati al “famoso” barbecue hanno aggiunto che la donna potrebbe aver servito loro resti umani.

Questa vicenda possiede tutti gli ingredienti della pellicola dell’orrore, con un personaggio simile a “Hannibal” de “Il Silenzio degli Innocenti”. Nel bellissimo film “Pomodori verdi fritti alla fermata del treno” un uomo violento con la moglie veniva ucciso, mentre cercava di portare via il figlio neonato alla donna che l’aveva lasciato. In seguito il suo cadavere era stato smembrato e cucinato su un barbecue.

Purtroppo, però, stavolta siamo di fronte a un caso reale, anche se appunto ci sono ancora indagini in corso su altre vittime. Il tutto, se possibile, è reso ancora più agghiacciante dal fatto che la donna, in alcune foto segnaletiche che le sono state scattate dalla polizia, sorridesse con un volto allucinato.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche