> > Donna viola il divieto di avvicinamento: fermata dalla polizia

Donna viola il divieto di avvicinamento: fermata dalla polizia

Reato

40enne fiorentina viola il divieto di avvicinamento nei confronti di un amico che l'aveva denunciata per stalking: rischia l'aggravamento della misura

A Firenze, una donna viola il divieto di avvicinamento nei confronti di un uomo.

Più volte pedinato e molestato, quest’ultimo l’aveva denunciata per stalking e il Tribunale di Firenze aveva disposto per lei il divieto di avvicinarsi alla controparte. Nella tarda mattinata di ieri, giovedì 22 dicembre 2022, la donna ha infranto il divieto e si è presentata dall’amico – sembra infatti ci fosse precedentemente un rapporto confidenziale tra i due – sul posto di lavoro.

Rischia l’aggravamento della misura cautelare

Si tratta di una giovane fiorentina di circa 40 anni, che ora rischia l’aggravamento della misura cautelare.

A rintracciarla sul luogo, dopo una segnalazione da parte dell’uomo, sono stati gli stessi agenti della polizia. Non sono note le ragioni per cui la donna abbia iniziato a pedinare l’uomo, né è da escludere che tra i due ci sia stato in passato un legame che andasse oltre la semplice amicizia. In ogni caso, c’è ora il forte rischio che la misura nei confronti della fiorentina venga aggravata.

Il divieto di avvicinamento, cos’è?

Disponendo un divieto di avvicinamento – controllabile attraverso l’applicazione di particolari modalità previste dall’art. 275 bis –, il giudice prescrive all’imputato il divieto di avvicinarsi fisicamente a luoghi determinati abitualmente frequentati dalla persona offesa, come per l’uomo in questione è il posto di lavoro, appunto.