×

Dopo l’annuncio della Regina su Camilla, Harry rompe il silenzio e ricorda Diana

Harry non ha commentato direttamente l'annuncio della Regina ma ha voluto ricordare l'impegno della madre nella lotta all'Hiv

Harry risponde alla dichiarazione della Regina

Dopo l’annucio della Regina Elisabetta sul futuro status di Camilla come Regina consorte di Carlo, in molti si attendevano un commento pubblico dei figli di Diana. Harry rompe il silenzio e ricorda la madre nel migliore dei modi. 

Giorni intensi per la Royal Family

Sono giorni intensi per la Royal Family. Dopo i festeggiamenti dei 70 anni di Regno e dell’annuncio  della regina Elisabetta sul futuro status di Camilla come regina consorte di Carlo è arrivata poi la notizia della (nuova) positività al Covid del futuro Re.  Con la conseguente preoccupazione per la Regina Elisabetta che, secondo alcune indiscrezioni trapelate sulla stampa inglese, aveva incontrato di recente Carlo.  Una fonte di palazzo reale ha però fatto sapere che la sovrana al momento non presenta alcun sintomo.

Harry rompe il silenzio dopo l’annuncio della Regina

Tuttavia, oggi l’attenzione dei media inglesi era tutta per una dichiarazione di Harry che per la prima volta ha parlato pubblicamente dopo l’annuncio della Regina riguardo il futuro status di Camilla. In molti infatti si chiedevano come avrebbero reagito i due figli di Diana. L’annuncio infatti, era tutt’altro che scontato.

Senza commentare direttamente la scelta della Regina, ha preferito ricordare la madre nel modo migliore, ossia ricordando il suo impegno umanitario e, in particolare, nella lotta all’Hiv.

L’impegno di Harry nella lotta all’Hiv

Da tempo Harry ne ha preso il testimone e non con un impegno superficiale ma impegnandosi in prima persona, come l’amata madre. Tutti ricordano l’iconica immagine di Diana che stringe quella di un malato in un centro di cura per l’Aids. Un gesto che ora può sembrare semplice ma al tempo fu molto importante per la lotta all’isolamento sociale dei malati di Aids e dei sieropositivi.

“Non posso certo girare le spalle davanti alla sofferenza. Inoltre il lavoro di mia madre non era finito, mi sento obbligato a cercare di continuare il più possibile” ha detto Harry nel podcast Tackle Hiv parlando con la leggenda del rugby gallese Gareth Thomas, che vive con l’Hiv.

Il principe ha dunque ricordato l’importanza di fare il test, in quanto la medicina ha fatto passi da gigante nella cura della malattia, rendendola gestibile. Lo stesso principe aveva dato il buon esempio in passato: nel 2016 aveva effettuato il test insieme alla pop star  Rihanna, contribuendo ad aumentare del 500% il numero di richieste di test sul sito dell’organizzazione Terrence Higgins Trust

Contents.media
Ultima ora