×

I consigli per dormire meglio grazie al CBD 

È stato provato che molte persone soffrono di una mancanza di endocannabinoidi, e per risolvere questo problema si adopera sempre più spesso il CBD

dormire meglio CBD

Dormire bene è un aspetto necessario per mantenere alta la qualità della vita, proprio come il nutrirsi. Il corpo umano, e in particolare il sistema nervoso, ne ha strettamente bisogno. Negli ultimi 25 anni gli scienziati hanno scoperto l’esistenza di un sistema endocannabinoide, composto da una serie di ricettori attivi nel sistema nervoso centrale, dove il sonno è regolato.

Inoltre, è stato provato che molte persone soffrono di una mancanza di endocannabinoidi. Risultato: problemi a dormire. Per contribuire a risolvere questo problema quindi si adopera sempre più spesso il CBD.

Sempre più professionisti medici ritengono che il CBD, detto anche cannabidiolo, possa migliorare il riposo, riducendo l’ansia e il dolore. In questo modo consente alle persone di rilassarsi per far sì che i loro meccanismi naturali del sonno possano funzionare correttamente.

Infatti questa sostanza riduce significativamente il tempo necessario per addormentarsi, aumentando la durata del sonno più profondo e riposante, ed estromettendo dei fattori che possono interromperlo.

Inoltre gli studi hanno sottolineato come il CBD possa portare benefici ai cicli REM. I pazienti con malattia di Parkinson hanno infatti mostrato un miglioramento dei sintomi legati al disturbo del comportamento del sonno REM dopo essere stati trattati proprio con il CBD.

Molti ricercatori ritengono che esista una connessione tra i benefici del CBD per l’ansia e quelli che ne derivano per il sonno. Il cannabidiolo può aiutare ad addormentarsi più velocemente, godendo in tal modo di una dormita più profonda e riposante. Tuttavia, il suo aspetto più sorprendente è il duplice effetto a seconda dell’individuo e dell’ora del giorno in cui viene somministrato.

Il CBD è infatti capace di regolare i cicli di sonno e veglia del corpo, promuovendo l’attività durante il giorno e il rilassamento durante la notte. L’insonnia e la sonnolenza possono influire sia sulla produttività a scuola, in università o al lavoro che sulla capacità di addormentarsi: l’assunzione di CBD nelle ore diurne aiuta a promuovere la vigilanza, portando a un sonno più riposante durante la notte.

Quando si decide di utilizzare olio di cannabis, è consigliato partire da poche gocce e in seguito cercare la dose necessaria per le proprie esigenze individuali, aumentando o diminuendo il dosaggio. Importanti sono la costanza e la continuità nell’assunzione del cannabidiolo. Ovviamente se viene usato per patologie specifiche è importante e consigliato consultare un medico, per concordare eventualmente una terapia in cui il CBD sia di supporto.

Molteplici sono quindi i benefici del CBD per il nostro organismo. Tale sostanza non necessariamente va assunta in gocce. Un’azienda specializzata nel settore come Dutch Natural Healing non a caso offre il cannabidiolo sotto forma di alimenti come olio e pasta.

Alla base della proposta troviamo il rapporto diretto tra il produttore e il cliente. Le piante di canapa sono espressione di una coltivazione biologica, nel rispetto della natura. Insieme all’alta qualità sono assicurate condizioni d’acquisto incentrate sulla semplicità: su https://dutchnaturalhealing.it/ l’ordine può essere completato in pochi click e la spedizione prevede la consegna del prodotto in 24/48 ore.

Contents.media
Ultima ora