×

Drago marino, cos’è l’enorme fossile scoperto in Inghilterra

Drago marino, cos'è l'enorme fossile scoperto in Inghilterra. L'incredibile scoperta a Rutland, misura ben 10 metri di lunghezza.

Drago marino, cos'è? Riflettori puntati sull'enorme fossile rinvenuto in Inghilterra

Drago marino, cos’è l’enorme fossile scoperto in Inghilterra. La notizia del rinvenimento di uno scheletro lungo circa 10 metri, di cui solo il cranio pesa circa una tonnellata, ha fatto il giro del mondo.

Drago marino, cos’è

Secondo le prime ipotesi, potrebbe appartenere alla specie Temnodontosaurus trigonodon, della quale sono stati rinvenuti altri fossili in Germania e Francia.

Questi draghi marini erano grossi rettili simili a pesci e delfini per il loro aspetto, che dominavano gli oceani mesozoici  tra i 250 e i 90 milioni di anni fa. Si sono evoluti dai rettili terrestri durante il periodo Triassico, oltre 246 milioni di anni fa.

Drago marino, cos’è e dov’è stato rinvenuto

La scoperta del drago marino fossile è da attribuire al Leicestershire and Rutland Wildlife Trust e a Joe Davis, che l’ha rinvenuto su di un’isola lagunare nel bacino idrico di Rutland nel febbraio del 2021.

Lo scheletro appartiene ad un gigantesco ittiosauro risalente a circa 180 milioni di anni fa.

Cos’è il drago marino, primato fossile inglese

Il rettile marino è il fossile più grande e completo mai trovato in Inghilterra, un primato davvero speciale. In una prima fase si pensava che i resti appartenessero ad un dinosauro, è stato il paleontologo dell’Università di Manchester Dean Lomax a capire che il drago marino altro non fosse che un ittiosauro.

Contents.media
Ultima ora