×

Dragone: “I russi hanno sbagliato due volte, quel che ci vuole è una difesa europea”

L'ammiraglio di Squadra Giuseppe Cavo Dragone: “Una guerra in Europa inaspettata, i russi hanno sbagliato due volte, quel che ci vuole è una difesa europea”

L'ammiraglio Dragone

L’ammiraglio di Squadra navale Giuseppe Cavo Dragone lo ha detto molto chiaramente in una intervista a Repubblica: “I russi hanno sbagliato due volte, ora quello che ci vuole è una difesa europea”. Il Capo di Stato Maggiore della Difesa analizza lo scenario ed auspica una sterzata operativa Ue.

C’è una lezione che arriva dallo scontro fra Kiev e Mosca. Quale? “I russi hanno commesso un doppio errore. Hanno sopravvalutato la loro forza e sottovalutato quelle degli ucraini. Per questo credo e spero che l’offensiva si fermerà presto”. 

“I russi hanno sbagliato due volte”: le parole dell’ammiraglio

Dragone ha comandato il Consubim ed il Coi, ha operato in Afghanistan contro Daesh e qualche “soft skill” per dire la sua decisamente ce l’ha.

Ha spiegato la più alta carica militare operativa dello Stato: “Mai mi sarei aspettato un conflitto tra Paesi che sono geograficamente parte dell’Europa. Ci eravamo abituati a vedere i nostri militari partire per missioni in teatri lontani, ora invece si stanno schierando in Polonia e in Romania”. 

Un nuovo dispositivo militare europeo

E ancora: “Gli echi della guerra si sentono vicini, questo genera apprensione nei cittadini mentre noi abbiamo la necessità di riorientare il dispositivo militare”.

E le lezioni che la guerra dà? Per Dragone la speranza è che “il conflitto non duri a lungo. Ma la nuova postura che i Paesi della Nato dovranno assumere sarà duratura nel tempo. Questo drammatico shock servirà ad accelerare il processo di genesi della Difesa Europea. Che sarà complementare alla Nato ma è diventata indispensabile: è la prima lezione netta della guerra”. 

Contents.media
Ultima ora