I migliori tra i drone ad un prezzo accessibile, inferiore a 200 euro.
I migliori droni inferiori a 200 euro: classifica
Gadget Tecnologici

I migliori droni inferiori a 200 euro: classifica

Esempio di drone in volo.

Ecco un articolo con spiegazione di caratteristiche e costi del drone. I migliori ad un prezzo accessibile, inferiore ai 200 euro.

Drone, meglio definito aeromobile a pilotaggio remoto, è un velivolo che non necessita di pilota umano. Infatti, il suo volo può essere controllato tramite un computer a bordo. Esso può essere gestito da un pilota all’esterno, o in un altro velivolo.

L’aggiunta del termine aeromobile significa che le operazioni devono ricalcare fedelmente quelle di un normale aereo di linea, con il pilota e gli equipaggi a bordo.

Il suo utilizzo si è fatto sempre più consolidato in ambiti militari, ma non è escluso in ambito civile. Infatti può essere utilizzato per l’emergenza incendi o per operazioni di sorveglianza.

Drone professionale

Esistono in commercio dei droni utili per espletare determinate attività professionali. Se si vuole dotare lo strumento di una telecamera è necessario installare un apparecchio in grado di sostenerla, nonchè sia capace di rendere il veivolo stabile, soprattuto nelle manovre in volo.

In questo caso avrete bisogno del Gimbal, strumento in grado di stabilizzare la videocamera, su 2 o 3 assi collegate ad un apposito giroscopio.

Un attrezzo utilissimo per compensare le oscillazioni prevedibili del drone in volo e ottenere riprese video più stabili possibili.

I droni professionali servono per i seguenti scopi:

1) osservazione ambientale ed architettonica: possono comodamente essere impiegati per l’osservazione dall’alto di aree verdi non raggiungibili a piedi. Un esempio possono essere le aree colpite da calamità naturali, tra le quali possono esservi quelle dei recenti terremoti nelle Marche e in Abruzzo.

2) telerilevamento: in questo caso possono essere utilizzati per raccogliere, attraverso speciali sensori, dati qualitativi e quantitativi su un determinato territorio. In particolare possono rilevare le radiazioni elettromagnetiche emesse o riflesse.

3) riprese video: sui droni è possibile installare delle videocamere in grado di riprendere l’ambiente circostante. Questo hanno lo scopo di fare una “fotografia” dell’ambiente che vi circonda. Inoltre possono riprendere certi movimenti, per poi studiarli successivamente, come viene fatto dal alcuni allenatori della Serie A di calcio.

Alcuni possono essere controllati tramite un’app sul tablet, sullo smartphone o ancora sullo schermo del pc.

Sono dotati di una certa autonomia, che dipende esclusivamente dalle dimensioni della batteria.

Funzionamento drone

Innanzitutto partiamo dal cuore del suo sistema, ovvero una batteria, di solito composta da Polimeri di Litio. E’ una delle ultime uscite in commercio, quindi è dotata di un piccolo peso ma dalla potenza inversamente proporzionale.

Altro elemento importante al suo interno è senza dubbio il motore. Di solito vengono usati quelle senza spazzole e assieme alle batterie sono il cuore pulsante del veivolo.

Poi collegati a questi elementi esistono i telai, di solito composti dalle eliche che permettono di prendere il volo. Quindi esiste l’unità che processa i dati di volo, ovvero il Flight Controller, collegato all’IMU che permette le misurazioni di altezza, pressione atmosferica e così via.

Infine collegata al Flight e ai motori esiste una scheda elettronica. Tutti questi elementi messi assieme fanno sì che il drone possa essere pilotato dall’esterno tramite un telecomando a distanza.

Drone economico

Se esistono droni professionali, il cui costo è eccessivo per le tasche della maggior parte delle persone, ne esistono altri molto meno cari.

E’ il caso dei mini droni, utilizzabili soprattutto indoor. Li si usa per divertirsi, molto facili da comandare, tanto che si adattano perfettamente alle esigenze dei bambini. Hanno lo stesso funzionamento delle automobili radiocomandate, per intenderci. Sono dei droni giocattolo, quindi il loro funzionamento è simile ad un qualunque gioco per bambini, con le dovute differenze.

Modelli inferiori a 200 euro

Andiamo ora a descrivere i migliori modelli che abbiamo scelto per la nostra consueta rassegna, con disponibilità immediata e acquistabili con un semplice clic. Questi 3 droni sono tra i più economici e amati dalla community di amazon

1) Metakoo M5

E’ un drone dotato di 2 modalità differenti di velocità in volo. Fornisce l’ultimo Big Remote Controller disponibile, accelerazione lineare, con continuità da o a 50 Km/h. Ha una modalità di risparmio energetico che permette di sopportare più a lungo il tempo di volo.

2) EACHINE E58

E’ un drone con fotocamera quadrangolare da ben 720 pixel, che danno possibilità di ottenere video ed immagini ad alta definizione.

Inoltre garantisce la possibilità di impostare l’altitudine con la pressione di un solo tasto, per sapere con precisione la posizione del veivolo. E’ dotato di una piccola fusoliera che consente manegevolezza e trasportabilità. Può essere comandato da remoto, tramite un’applicazione del cellulare chiamata Trajectory Flight. Con la semplice pressione di un tasto è possibile farlo atterrare o decollare facilmente.

3) DROCON Cyclone X708W

Dotato di trasmissione Wi-fi e di fotocamera da 720 pixel. E’ dotato di una funzione particolare di ritorno che permette di averlo sempre con sè. Premendo un pulsante, anche se si fosse troppo allontanato, il veivolo ritornerà vicino al tuo telecomando. C’è la possibilità di avere un feedback video ad alta definizione direttamente sul proprio dispositivo mobile.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*