×

Due settimane di stitichezza nei gatti

default featured image 3 1200x900 768x576

Proprio come gli esseri umani, i gatti possono diventare stitici quando il passaggio delle feci è difficile, raro o del tutto impossibile. Mentre i gatti sani in genere producono movimenti intestinali una o due volte al giorno, una gatto che soffra di costipazione defeca una volta ogni due o tre giorni.

Se il vostro gatto è stitico per due settimane o più, è più probabile che sia cronicamente stitico, e si dovrebbe portarlo immediatamente dal veterinario per la diagnosi e il trattamento. Per evitare ulteriori complicazioni, un gatto cronicamente stitico deve essere trattato clinicamente non appena il problema viene riscontrato.

Cause

La stipsi non è una malattia, ma piuttosto il segno di un problema di fondo. Alcuni esempi di cause mediche sono l’obesità, l’età avanzata, la disidratazione, l’ostruzione del colon a causa di palle di pelo, il dolore da trauma fisico nella zona lombare, infezioni della vescica e le infezioni anali.

Gatti con colite, malattia felina delle vie urinarie inferiori (FLUTD), e malattie infiammatorie intestinali (IBD) possono avere difficoltà a produrre feci sane. Oltre a cause mediche, ci sono ragioni comportamentali per la stitichezza: alcuni gatti possono essere stitici perché sono a disagio con l’ambiente, o esitano ad utilizzare una lettiera sporca.

Sintomi

Un gatto stitico potrebbe apparire gonfio, letargico, irritabile, avere un addome dolente, mostrare scarso appetito o perdere il suo appetito.

I gatti che soffrono di stipsi ma in grado di defecare, producono feci dure, piccole e asciutte. Quando defecano, i gatti stitici possono contorcersi e mostrare segni di dolore. Altri possono tentare di defecare fuori la lettiera a causa della spiacevole, dolorosa associazione di idee che hanno con la lettiera stessa.

Diagnosi

Un viaggio dal veterinario è necessario per scoprire la causa della stipsi. Presso l’ufficio del veterinario, un esame fisico viene eseguito sul vostro gatto. Il veterinario può chiedervi la storia medica del gatto e se avete osservato segni e sintomi di costipazione. Il vostro veterinario può ordinare esami del sangue e delle urine per escludere malattie dei reni e della vescica. Una radiografia può essere eseguita se si sospettano problemi alla schiena, all’anca e pelvici. La colonscopia o una biopsia del colon può essere eseguita se tutti gli altri test diagnostici portano a risultati negativi.

Trattamento

Trattare la costipazione nel vostro gatto dipende dal problema di fondo, e dalla gravità della stipsi. Inizialmente, il veterinario può mettere il gatto a dieta speciale, particolarmente ricca di fibre. Oppure, può prescrivere una dieta con più contenuto di acqua e meno di carboidrati, come ad esempio una dieta a base di cibo in scatola. Inoltre, il vostro gatto può essere trattato con lassativi per aiutare i suoi movimenti intestinali. Nei casi di stitichezza più gravi, la chirurgia può essere necessaria se tutti gli altri trattamenti non hanno successo.

Manutenzione

Se il vostro gatto è stitico a causa di blocchi causati da palle di pelo, bisogna spazzolare la sua pelliccia su base regolare al fine di evitare l’accumulo di peli morti. Mantenere la lettiera del vostro gatto regolarmente pulita, per renderlo più incline ad usarla, se è costipato a causa di problemi ambientali. Quando si cambia la marca di lettiera, introdurla gradualmente. Infine, assicuratevi che il vostro gatto sia ben idratato e riceva una quantità sufficiente di fibre nella sua dieta.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora