×

Due vigilesse arrestate ad Agliana per stalking, falso e calunnia contro colleghi e cittadini

Arrestate due vigilesse ad Agliana: si tratta della comandante Lara Turelli e dell’agente Claudia Vilucchi.

“Testa di c…, vai a sculettare a Pisa”. Arrestate due vigilesse, vessavano colleghi e cittadini

Arrestate due vigilesse, dipendenti della Polizia municipale di Agliana, in provincia di Pistoia: si tratta della comandante Lara Turelli e dell’agente Claudia Vilucchi. Le accuse sono di stalkingfalso e calunnia.

Arrestate due vigilesse per stalking, falso e calunnia ai danni di colleghi e cittadini

Sembra, infatti, che la prima abbia perseguitato una collega, vessato altri dipendenti comunali e anche i cittadini. Ora è agli arresti domiciliari assieme all’agente Claudia. Entrambe dovranno rispondere di atti persecutori, falso ideologico, calunnia e rivelazione di segreti d’ufficio.

Arrestate due vigilesse per stalking, falso e calunnia ai danni di colleghi e cittadini: le indagini

Le indagini dei carabinieri sono partite all’alba di ieri, prima nelle due abitazioni private, a Quarrata ed Agliana, e successivamente negli uffici del comando di polizia municipale locale.

Al termine delle operazioni, sono stati sequestrati supporti informatici e documenti e i carabinieri hanno eseguito la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Per quanto rigaurda la Turelli è accusata anche di furto aggravato, ovvero delle chiavi della vettura di una sua collega. Da quest’ultima accusa nasce l’inchiesta, anche perché erano emersi sospetti legati alla questione che la vettura della denunciante non era stata rubata. I carabinieri avevano così fatto partire dei controlli e le indagini hanno fatto venire a galla quello che era un clima di forte tensione all’interno della Polizia municipale, innescato da comportamenti ostili assunti nei confronti di alcuni dipendenti.

Questi comportamenti, “concretizzatisi in plurimi e pretestuosi procedimenti disciplinari, demansionamenti arbitrari, ingiurie alla presenza di altri colleghi e anche di privati cittadini“, erano poi aumentati da quando presso quel comando era giunta una nuova agente, Claudia Vilucchi. Stando agli inquirenti quest’ultima avrebbe invogliato la vittima a trasferirsi in un altro comando in modo tale “da rendere possibile la sua assunzione“. 

“Testa di c…, vai a sculettare a Pisa”: arrestate due vigilesse per stalking, falso e calunnia

Testa di …, devi andare a sculettare a Pisa avrebbe detto la comandante della polizia municipale Laura Turelli ad una delle vittime. Il motivo? Pare si fosse semplicemente rifiutata di prendere parte a un servizio con la Vilucchi che era stata a contatto con un soggetto positivo al Covid.

Contents.media
Ultima ora