E' di Davide Maran il corpo ritrovato nel fiume
E’ di Davide Maran il corpo ritrovato nel fiume
Cronaca

E’ di Davide Maran il corpo ritrovato nel fiume

davide maran

L'autopsia e il test del dna hanno confermato che il corpo trovato il 19 giugno è di Davide Maran, scomparso il 25 marzo scorso.

Davide Maran, ventisei anni, è morto. Appartiene al giovane, originario di Cento (Ferrara) il corpo trovato il 19 giugno nel fiume Ljubljanica della capitale della Slovenia. La scomparsa di Davide Maran, che si trovava a Lubiana per ragioni di studio, risale al 25 marzo. L’autopsia effettuata sul corpo, trovato nei giorni scorsi, ha confermato ciò che si temeva: il 26enne è deceduto.

L’autopsia

E’ morto Davide Maran, 26enne di Cento, trasferitosi a Lubiana per frequentare un master post laurea. Il giovane è scomparso il 25 marzo scorso. Martedì 19 giugno, un corpo è stato rinvenuto nel fiume Ljubljanica. E’stata disposta l’autopsia dalle autorità giudiziarie slovene, che ha spezzato definitivamente le speranza della famiglia Maran di poter di nuovo riabbracciare Davide. Un comunicato della polizia slovena infatti dichiara che l’esito degli esami autoptici e di quelli del Dna hanno rilevato che il corpo appartiene al ragazzo. Sono ancora da accertare le cause del decesso.

Le analisi effettuate non hanno riscontrato segni di violenza sui resti del 26enne.

Il ritrovamento

Nel tardo pomeriggio del 19 giugno, i vigili del fuoco sloveni estraggono dalle acque del Ljubljanica un corpo senza vita. La conferma del ritrovamento viene data dalle forze dell’ordine di Lubiana, che hanno partecipato all’operazione di recupero dei pompieri insieme ad alcuni pescatori, che per primi hanno avvistato il cadavere nel fiume. Le ipotesi che il corpo rinvenuto possa essere quello del giovane italiano scomparso non vengono confermate ufficialmente. Si attende infatti l’esito dell’autopsia, disposta delle autorità giudiziarie, e dell’esame del Dna. Purtroppo i sospetti erano fondati.

La scomparsa

Davide Maran è scomparso a Lubiana verso la fine di marzo. Il giovane aveva studiato prima Scienze e tecnologie erboristiche a Modena, poi si era trasferito a Milano, dove si era laureato al corso di laurea magistrale in Scienze del farmaco presso l’Università degli Studi di Milano. Si trovava nella capitale slovena per frequentare un master post laurea in fitochimica. Da circa tre mesi non si sa più nulla del giovane. L’ultima volta che è stato visto in un luogo pubblico è stato il 25 marzo; le telecamere di videosorveglianza riprendono il 26enne in via Kersnikova a Lubiana. Sono le ultime immagini disponibili di Davide Maran vivo. I genitori del ragazzo, una volta denunciata la scomparsa si sono trasferiti in Slovenia, per seguire da vicino tutti gli sviluppi del caso.

L’appello della famiglia

Sia le autorità slovene sia quella italiane, hanno mantenuto il massimo riserbo sulla vicenda, anche per rispettare la volontà dei familiari. “Grazie a tutti per le dimostrazioni d’affetto e supporto che io e la famiglia abbiamo ricevuto finora-ha scritto Angela Maran, sorella di davide, in un post pubblicato su Facebook poco dopo la scomparsa del 26enne- E’ un momento molto difficile per noi, quindi spesso non ce la sentiamo di rispondervi direttamente: cercate di rispettare il nostro riserbo”. La Farnesina è stata sempre in contatto con l’ambasciata italiana a Lubiana e con le autorità slovacche. E’ stata ampia la mobilitazione per cercare il ragazzo, sia sui social network sia seguendo canali tradizionali, quali la distribuzione di volantini bilingue (inglese e slovacco).

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche