×

È morto di covid Claudio Ricci, ex presidente della provincia di Benevento

È morto di covid Claudio Ricci, ex presidente della provincia di Benevento. Le sue condizioni si erano aggravate improvvisamente

Claudio Ricci in una recente immagine

È morto di covid Claudio Ricci, ex presidente della provincia di Benevento. Il politico 63enne era affetto da coronavirus e da circa una settimana era ricoverato in ospedale. Per la precisione Ricci era degente in un reparto covid del padiglione Santa Teresa all’ospedale “San Pio-Rummo” di Benevento.

La notizia della morte di Ricci è apparsa in un comunicato proprio del primo cittadini di Benevento,  Clemente Mastella. Oltre che capo dell’amministrazione provinciale beneventana tra il 2014 ed il 2018 Ricci era stato anche sindaco della sua città, San Giorgio del Sannio. Era laureato in Giurisprudenza ed aveva sempre militato nel centro-sinistra, ricoprendo anche incarichi interni al Partito Democratico

È morto di covid Claudio Ricci: un decorso complicato

La notizia del suo decesso ha suscitato dolore e incredulità in molti fra quanti lo avevano conosciuto.

Le sue condizioni erano inizialmente stabili, poi però il coronavirus aveva innescato un decorso complicato sfociato nella morte. Ricci si aggiunge alla lunga lista di vittime del Coronavirus in Campania, ormai molto vicina a toccare le triste quota di seimila decessi da inizio pandemia. 

Mastella ricorda l’amico e pungola il governo

E Clemente Mastella ha voluto ricordare un amico: “Mi comunicano che è morto per covid Claudio Ricci. Siamo stati assieme e distanti politicamente, ma sempre amici.

Lo ricordo con affetto. Anche da noi il virus continua imperterrito: stiamo attenti, evitiamo di farci del male da soli contravvenendo alle regole sanitarie che sono le uniche a salvarci. E vacciniamoci”. Poi il politico ha sollecitato il governo non senza una vena di polemica territoriale: “Il governo dia alla Campania le dosi che ci toccano per popolazione: più vaccini fanno le regioni, prima si apre, ha detto la mia amica Gelmini. Ma se ce ne date meno delle regioni del nord certo che usciremo dal tunnel dopo altri”.

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Giampiero Casoni

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora