> > È morto il ministro degli Esteri della Bielorussia: la reazione della Russia

È morto il ministro degli Esteri della Bielorussia: la reazione della Russia

Vladmir Makei

La Bielorussia piange il suo ministro degli Esteri morto improvvisamente.

Vladimir Makei, ministro degli Esteri della Bielorussia, è morto.

A dare la notizia agenzie di stampa e portavoce del ministero. Le cause sono ancora ignote ma si pensa ad un malore.

È morto Vladimir Makei, il minstro degli Esteri della Bielorussia

La notizia è un vero fulmine a ciel sereno per la Bielorussia intera e per i loro alleati della Russia. La morte di Makei è avvenuta in un momento delicatissimo per il continante europeo a causa della guerra in Ucraina.

Il defunto ministro, tra i suoi impegni quaotidiani, lunedì 28 novembre 2022, avrebbe dovuto incontrare Serghei Lavorv, ministro degli esteri della Federazione Russa. Makei aveva partecipato appena tre giorni fa a una conferenza dell’Organizzazione del trattato di sicurezza collettiva (CSTO).

L’annuncio della scomparsa del ministro

A dare l’annuncio della morte del ministro degli Esteri bielorusso è stata l’agenzia Sputnik Bielorussia, riportando le parole di Anatoly Glaz, portavoce del ministro, che ha dichiarato: “Il ministro degli Esteri Vladimir Makei è morto improvvisamente“.

La notizia è stata successivamente riportata anche dall’agenzia di stampa Ria Novosti. In Italia la notizia si è appresa dall’Ansa. Si pensa che ad uccidere il ministro sia stato un malore.

La reazione della Russia

La notizia ha lasciato attoniti anche i russi che, attraverso Maria Zakharova, la portavoce del ministero degli Esteri, ha annunciato: “Siamo scioccati dalle notizie sulla morte di Vladimir Makei“. L’annuncio è avvenuto sul canale Telegram della portavoce.

LEGGI ANCHE: Cosa accadrebbe se la Bielorussia scendesse in campo contro l’Ucraina