×

E perché non un amico asino?

default featured image 3 1200x900 768x576

5

Ci sono molte razze di asini, che si differenziano per corporatura e colore.

Vuoi un asino nano o un asino normale? Pensi di fargli far razza? Una volta prese a monte queste decisioni, la routine d’allevamento e il cibo sono pressoché uguali per tutte le razze.

Cerca di documentarti a fondo sugli asini leggendo quante più pubblicazioni possibile. Se non hai esperienza nell’allevamento degli equini, sarà meglio scegliere un asino già adulto piuttosto che un cucciolo da educare. All’atto dell’acquisto è bene considerare anche il prezzo e la personalità dell’animale.

Preparagli un riparo adeguato. Può anche essere molto semplice, purché resista alle intemperie, compresi il vento e la neve.

Fai un recinto attorno al riparo, ma cerca di evitare il filo spinato, specialmente se il tuo asino è un maschio. Usa piuttosto uno steccato tipo quelli per i cavalli, lasciandogli a disposizione più spoazio possibile per sgranchirsi.

Attenzione al vitto: deve essere adeguato, se vuoi evitare ingrassamento e malattie. Il fieno è il cibo migliore, ma se non ne hai molto a disposizione vanno bene anche le balle di alfalfa.

Bene l’avena, ma evita il grano a meno che non sia d’inverno e mescolato con l’avena, perché il grano contiene molti carboidrati e fa ingrassare.

Il tuo asino dovrà avere sempre acqua fresca a disposizione, e cubi di sale o minerali dove può raggiungerli.

Controlla spesso i suoi zoccoli e faglieli sistemare quando ce n’è bisogno. Per le vaccinazioni e la prevenzione necessaria rivolgiti al veterinario.

Gioca col tuo asino, spazzolalo con una buona spazzola, e col rasoio elettrico spuntagli il pelo troppo lungo se fa molto caldo.

Invece d’inverno coprilo con una coperta per ripararlo dal freddo.

Contents.media
Ultima ora