×

E’ stata una broncopolmonite ad uccidere il neonato

Condividi su Facebook

Il neonato morto Devid Berghi è stata purtroppo fatale una broncopolmonite che ha determinato una grave insufficienza cardio-respiratoria. E’ questa l’ipotesi più plausibile per gli esperti del policlinico Sant’Orsola di Bologna che hanno fatto il riscontro diagnostico sul corpo del neonato morto il 5 gennaio a soli 23 giorni. E intanto la polemica sui servizi sociali in città non si placa, rinfocolata dal fatto che la Procura dei minori ha spiegato di aver saputo della vicenda solo ieri dall’ospedale, mentre ancora il Comune non le ha comunicato nulla. Intanto in mattinata sono stati sentiti i genitori del piccolo, Claudia e Sergio. Ai poliziotti della squadra mobile hanno spiegato di essere una famiglia. Che vive tra mille difficoltà, ma pur sempre una famiglia.

Con una casa, dei lavoretti in nero (di lui che fa il muratore), le bollette e il fitto pagati. “Non siamo clochard” è in sostanza la versione concorde dei due, che sono stati sentiti separatamente. Il bambino non era stato male nei giorni precedenti, hanno aggiunto. Versione messa a verbale e che ora andrà controllata. Nella casa nel centro storico, in via delle Tovaglie, infatti i vicini non vedono da tempo la famiglia. Per Piazza Grande, l’associazione per i senzatetto, la notte precedente al giorno del decesso del piccolo Devid, madre e figli l’avevano trascorsa in una roulotte. I due genitori oggi erano di nuovo nella centralissima piazza Maggiore, a pochi metri da dove fu soccorso il piccolo.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.