×

E’ vero che la cioccolata e la pizza causano l’acne?

default featured image 3 1200x900 768x576

A nessuno piace avere l’acne. Che si tratti di un singolo brufolo o di una vera e propria rottura, l’acne può aumentare il tuo livello di stress. Un modo per sentirsi un po’ meglio con l’acne, però, è quello di sfatare i miti su ciò che la provoca davvero.

Tra tutti i miti al primo posto ci sono il cioccolato e la pizza considerati una causa dell’acne – due tratti che non causano l’acne da soli.

pizza margherita
Anatomia dell’acne
Prima di considerare i cibi che potrebbero essere collegati all’acne, è importante sapere che cosa la causa.

L’acne di solito inizia sulla pelle. Il modo in cui la pelle è naturalmente può contribuire all’acne. Quando il distacco della pelle è irregolare, può portare a una rottura. Perché? Perché la pelle non uniforme tende a raccogliersi e diventare un brufolo.

Cause
Ci sono molti fattori che contribuiscono all’ acne. Molti di loro non hanno assolutamente nulla a che fare con il cibo. Una delle cause principali sono gli ormoni.

Cambiamenti naturali del corpo che colpiscono gli ormoni causano l’acne. Molti di questi avvengono durante la pubertà, per cui gli adolescenti sono così inclini all’ acne. Altri fattori includono i batteri e l’infiammazione. Indipendentemente dalla causa, è sempre utile seguire un’alimentazione equilibrata e mantenere il l’acne pulita

Cioccolato e pizza
Né cioccolata né pizza hanno provato che causano l’acne. Non è mai una buona idea eccedere con dolci o grassi, ma la fruizione occasionale di cioccolato o la pizza non garantisce una causa dell’acne.

Parte del mito associato con cioccolato e pizza possono avere a che fare con la loro percezione come alimenti oleosi. Tuttavia, qualsiasi olio che contribuisce all’ acne è già all’interno della pelle.

Trattamento dell’acne
Indipendentemente da ciò che provoca l’acne, ci sono molti trattamenti che possono migliorarla. Oltre a monitorare l’alimentazione e lavare regolarmente la pelle, parlare con un dermatologo.

Contents.media
Ultima ora