Eclissi di luna più lunga del secolo: in arrivo venerdì
Eclissi di luna più lunga del secolo, come vederla
Lifestyle

Eclissi di luna più lunga del secolo, come vederla

Eclissi di luna
Eclissi di luna

Eclissi lunare più lunga del secolo sarà venerdì 27. Totalità dalle 21.30 alle 23.13 (ora italiana). Oltre alla luna rossa, un brillantissimo Marte

La più lunga eclissi lunare del XXI secolo è iniziata la sera di venerdì 27 luglio 2018. Per più di 100 minuti la luna assumerà un lucente colore rosso, tendente a un brillante arancione. Dall’Italia il fenomeno sarà visibile a partire dalle prime ore della notte. L’eclissi sarà visibile nell’Europa Occidentale, dai cieli australiani, in Africa, nelle zone del Medio Oriente e del sud-est asiatico. Tuttavia, non sarà visibile nel Nord America.

Un’eclissi storica

Un evento unico e di storica portata. Suggestivo per gli appassionati e incantevoli agli occhi di tutto il mondo. Un incredibile fenomeno naturale che ci costringerà a tenere gli occhi sollevati al cielo. Per l’occasione il satellite si stringerà di rosso. Il culmine astronomico è previsto alle ore 22.22 e potrà essere ammirato a occhio nudo. Quella notte anche Marte sarà in opposizione e per questo visibile ai nostri occhi.

Eclissi di luna

L’eclissi lunare totale si verifica quando Sole, Terra e Luna sono perfettamente allineati.

La durata dipende dalla distanza tra il nostro pianeta e il suo satellite. Sul finire del mese di luglio, la Luna si troverà particolarmente vicina all’apogeo, ovvero alla distanza massima dalla Terra (pari a poco più di 400 mila chilometri). Alla luce di tale considerazione, i tempi del suo passaggio nel cono d’ombra terrestre nella notte del 27 luglio si allungheranno facendo durare l’intera fase dell’eclissi circa 103 minuti.

Eclissi di luna

Per il 27 luglio la luna piena “sorgerà” poco prima delle 21 e sarà già in penombra. Ma la fase di totalità dell’eclissi sarà osservabile nelle ore comprese tra le 21.30 e le 23.13. Il culmine si registrerà alle ore 22.22. Diversi siti scientifici e astronomici specializzati seguiranno in diretta la suggestiva sovrapposizione, istante dopo istante. Fortunatamente però, l’evento sarà visibile a occhio nudo. Per migliorare la visione, si suggerisce l’utilizzo di binocolo o telescopio. Per l’occasione l’istituto Nazionale di Astrofisica ha in programma eventi in diverse città italiane. Tra queste, Bologna e Catania, passando per Acireale e Napoli.

Le eclissi precedenti

Nel 2015 si poté osservare un fenomeno astronomico analogo. Purtroppo però il cielo italiano era coperto dalle nubi e conseguentemente impossibile assistere alla suggestiva eclissi.

In quello stesso anno, a differenza di ciò che è in procinto di accadere, si verificò l’eclissi lunare più breve del secolo. Anche in tal caso non visibile agli italiani. Anche nell’estate del 2017 ci fu un’eclissi lunare parziale.

Marte in opposizione

Nell’incantevole notte dell’eclissi lunare, Marte sarà in “grande opposizione”. Con l’espressione si intende la minima distanza del pianeta dal Sole (perielio). E’ questa la condizione ideale del pianeta rosso. Per ammirarne più precisamente i contorni sarà necessario l’utilizzo di un buon telescopio.

Anche Giove, Saturno e Venere saranno visibili nel cielo, dove intorno alle 21.15 è previsto anche il passaggio della Stazione Spaziale Internazionale.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Y Not? Borsa Donna a Tracolla Y NOT J-331 Champs Elysees
51.6 €
86 € -40 %
Compra ora
Asia Angaroni
Asia Angaroni 714 Articoli
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.