×

Eco-design e vinile: decorazioni vintage

1 / 0
1 / 0

Il frusciare della puntina sul disco. Le favole da ascoltare nel mangianastri giocattolo. Il “fermo non toccare!“ urlato da tuo padre, quando maneggiavi i suoi preziossissimi LP degli anni ‘70. Poi arrivò il cd. Niente fu più lo stesso. Adesso la musica si è fatta impalbabile, strizzata coi bit di un MP3 nei gigabite di un Ipod o di un cellulare. Ma il vinile non è solo per collezionisti o nostalgici.
Artisti come Jeff Davis, designer americano ne rilanciano l’uso creativo: la sua linea Vinylux propone originali oggetti d’arredamento e ricercati accessori dal sapore vintage, ricavati da vecchi dischi.

Con l’ausilio di stampi a caldo e seghe circolari, Jeff seziona, ritaglia, incolla, riplasma LP e singoli in orologi, sottobicchieri, portafoto, ciotole, specchi, nonché piatti e centrotavola, disponibili nel sito di Elsewares a costi contenutissimi (dai 18 ai 26 dollari).

La linea Vinylux è ovviamente eco-friendly.

Pur essendo un materiale riciclabile al 100%, il vinile (pvc) per lo smaltimento richiede un notevole spreco d’energia; in base alle stime riportate sul sito, con Vinylux in 4 anni si sarebbero recuperati circa due tonnellate e mezzo di vinile.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche