×

Eco-villaggi e turismo sostenibile: come natura crea!

1 / 0
1 / 0

Stufi dei soliti villaggi turistici come della casetta al mare o ai monti?
Perché non provare una vacanza diversa dal solito, un viaggio intenso in cui cimentarsi con l’agricoltura biologica e uno stile di vita bio?
L’associazione WWOOF Italia (http://www.wwoof.it/) offre questa possibilità: viaggiare in Italia e all’estero in fattorie e agriturismi, aziende agricole biologiche e gli eco-villaggi associati che offrono ospitalità in cambio di lavoro. Al pari dei siti per lavorare in fattorie come Helpx.net, Workaway.info, Workstay.com.au, WWOOF Italia si propone di creare conoscenza e interesse verso uno stile di vita biologico e biodinamico. Nelle fattorie e nelle aziende agricole i volontari hanno la possibilità di apprendere letteralmente “sul campo” le tecniche di produzione naturale a basso impatto ambientale, ed usufruire di vitto e alloggio gratuiti.

L’associazione è nata nel Regno unito circa 35 anni fa.

L’ideatrice, Sue Coppard, vivendo all’epoca a Londra e mossa dal desiderio di organizzare durante un week-end un soggiorno in fattorie biologiche in cambio del suo lavoro, ha coinvolto gradualmente sempre più persone, grazie alla possibilità di avere una pausa in campagna; contemporaneamente un numero sempre maggiore fattorie hanno offerto un alloggio e il cibo in cambio di aiuto e di entusiasmo.
Oggi sono 344 le strutture ospitanti in 14 paesi Paesi del mondo (http://www.wwoof.org/independents.asp). Di particolare interesse sono poi gli eco-villaggi. Piccoli insediamenti e laboratori umani di ricerca e sperimentazione, in cui gli abitanti vivono con eco-tecnologie sostenibili (costruzioni ecologiche, sistemi di energia rinnovabile e riduzione degli sprechi, agricoltura biologica, principi di permacultura) e con strutture sociali partecipative (sviluppo dell’economia locale, economie cooperative sociali, insediamento di comunità, processo decisionale partecipato, educazione olistica).

Una vacanza così offre la possibilità di acquisire competenze, e se si decide per l’estero, avrete come ritorno anche la conoscenza o il miglioramento di una lingua: un viaggio verso se stessi dentro l’eco-sostenibilità!

Scrivi un commento

1000

Leggi anche