Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Tria: “Possibili misure aggiuntive per calo del debito”
Economia

Tria: “Possibili misure aggiuntive per calo del debito”

calo del debito

Il ministro Tria è intervenuto in commissione di Bilancio lasciando spazio alla possibilità di misure aggiuntive per il calo del debito.

Il Ministro dell’Economia, Giovanni Tria, è intervenuto in commissione di Bilancio alla Camera. Il ministro ha precisato: “Sono sceso da un aereo per partecipare ad un’informativa, non ad un’audizione. Se non siete d’accordo me lo dite, e io me ne vado” rivolgendosi alle opposizioni che chiedevano un dialogo anziché ascoltare passivamente una comunicazione. Il ministro, ha inoltre lasciato spazio alla possibilità di misure aggiuntive per il calo del debito.

Opposizioni abbandonano i lavori

I gruppi di opposizione, Partito democratico, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Liberi e Uguali hanno abbandonato i lavori della commissione di Bilancio sulla manovra. La comunicazione è arrivata a seguito delle parole del ministro Tria. “Non ha senso proseguire – ha affermato Luigi Marattin – Tria ci ha detto, in maniera confusa, di proseguire una trattativa con l’Unione Europea sul fondo”. Fabio Rampelli invece ha parlato di “mortificazione del Parlamento”.

Dopo l’abbandono delle opposizioni, i lavori sono ripresi per concludere l’esame degli emendamenti.

La legge di bilancio è attesa in Aula mercoledì 5 dicembre alle 20.

Reddito e Quota 100

Le due misure principali, reddito di cittadinanza e quota 100, hanno per ora disegni non definiti. La prima questione è verificare se ci siano spazi politici e finanziari per un negoziato concreto attraverso interlocuzioni tra Inps e Mef. Bisogna poi capire se una definizione maggiore di queste misure richieda meno risorse di quelle poste nel fondo. Qualora dall’esame delle misure su pensioni e reddito emergesse che possano servire risorse inferiori da quelle stanziate, “la successiva decisione sarà su come usare maggiori risorse per ottenere risultati condivisi per evitare la procedura”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

vita
Economia

Polizze vita: sempre più adesioni in Italia

22 Luglio 2019 di Sabrina Rossi
In parte per il diffondersi di una maggiore necessità di sicurezza, in parte per tutelare la propria famiglia nei confronti di qualsiasi genere di imprevisto, le polizze vita costituiscono oggi…
Classe 1995, lodigiana di nascita, grande appassionata di danza, sport e viaggi. Laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano, coltiva da sempre l’interesse per il giornalismo. Dopo aver svolto uno stage nella redazione di un quotidiano locale, da ottobre 2018 collabora con Entire Digital Publishing in qualità di redattrice per Notizie.it.