Il mercato valutario risente degli elementi instabili di Europa e Brexit | Notizie.it
Il mercato valutario risente degli elementi instabili di Europa e Brexit
Economia

Il mercato valutario risente degli elementi instabili di Europa e Brexit

brexit
brexit

Per quanto riguarda il mercato delle valute è importante ricordare come al momento l’euro stia risentendo di una nuova fase di depressione, dovuta, tra gli altri motivi, all’impasse che ruota attorno alla Brexit. Si tratta di una variabile che sta dimostrando una certa resilienza che va considerata specialmente in ambito del Forex. La situazione economica europea è stata definita da alcuni dei più autorevoli analisti come sempre più vicina a una nuova e incombente depressione. Nelle parole del market strategist di Swissquote si evince come l’ultima riunione del Fomc della Fed abbia dei possibili effetti sugli investimenti in materia di politica monetaria più che visibili nel breve periodo. In particolare è importante sottolineare come molti investitori, proprio a seguito delle sedute successive al Fomc, si sono visti piuttosto timorosi e titubanti sul loro posizionamento, ciò implica che il momento in una prospettiva economica europeista non è certo dei migliori.Del resto basta guardare alle notizie che riguardano non solo la politica economica attuale, quanto la direzione dei singoli Paesi membri dell’Unione Europa e con una guida della BCE che risulta sempre più precaria e in difficoltà. E’ evidente come si sia attraversando una fase transitoria, che ha effetto immediato per i mercati, specialmente sotto il profilo dei cambi valutari, con un Euro sempre più in caduta libera, il quale mostra una flessione prossima all’1%.

L’analisi sembra confermare tale assunto, con un visibile rallentamento dell’economia globale, tendenza che non ha certo scoraggiato per il momento l’azione degli investitori, che in questo periodo particolare stanno venendo fuori con coraggio, comprando azioni come se questo trendpotesse essere pienamente favorevole. Bisogna però ricordare come si tratti di investimenti ad alto rischio, con un mercato che è in continuo movimento e mostra una costante instabilità. Basti vedere a quanto accaduto con la Borsa di Tokyo, la quale in tre sedute ha registrato dati piuttosto allarmanti, chiudendo però con uno spunto molto positivo nella giornata di martedì 26 marzo, riscattando almeno in parte il tonfo dei giorni precedenti. Questo per dare qualche indicazione dei rendimenti che si possono riscontrare con il mercato attuale: occhio sempre agli asset di forex per le performance riscontrate con il dollaro Usa, il quale ha avuto un netto recupero nei confronti delle principali valute, fatta eccezione per lo yen giapponese, che però ha usufruito di un mercato altalenante seppur favorevole come quello asiatico. Non bisogna poi trascurare e sottovalutare l’impatto che stanno avendo la Brexit sul cambio attuale Euro- Dollaro. Inutile ribadire come per la Brexit è difficile fare previsioni di sorta, sia in una direzione che nell’altra; manca una valvola di sfogo e non si intravedono segnali univoci di risoluzione. Questo è un elemento che non bisogna sottovalutare nel mercato valutario odierno. C’è un valore economico e un valore politico in questo tipo di problematica: non bisogna sottovalutare il fatto che oltre due milioni di inglesi abbia firmato una petizione online per annullare la Brexit. In effetti le possibilità di una No Brexit appaiono sempre meno remote. Tutto questo andrà ad inficiare sia sulla sterlina inglese, che è da sempre una delle valute più solide, sia sull’euro, che invece negli ultimi tempi sta registrando performance non sempre soddisfacenti.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche