Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Lettera Ue, Tria: “Si apre dialogo costruttivo”
Economia

Lettera Ue, Tria: “Si apre dialogo costruttivo”

tria

Sulla procedura Ue ha detto: "La Commissione ha dichiarato che ci sono i presupposti per avviare la procedura".

Quota 100 e reddito di cittadinanza “non verranno toccate, sono leggi dello Stato. Tutti coloro che hanno acquisito diritti vedranno soddisfatti questi stessi diritti”. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, parlando dell’abbassamento dell’età pensionistica fortemente criticato dalla Commissione Europea, e del controverso reddito di cittadinanza. Tria ha poi aggiunto che “poiché ci eravamo posti in modo molto prudenziale in partenza, adesso stiamo vedendo che ci saranno dei risparmi in qualche modo sostanziali”. Il ministro ha anche parlato della procedura di infrazione nei confronti dell’Italia: “La Commissione europea non ha aperto una procedura, ma ha dichiarato che ci sono i presupposti per una procedura. Adesso si aprirà un dialogo costruttivo”.

Braccio di ferro Italia-Bruxelles

Nella giornata di mercoledì 5 giugno, la Commissione Europea ha anticipato l’intenzione di avviare una procedura d’infrazione per deficit eccessivo nei confronti dell’Italia. Si tratterebbe sostanzialmente di una punizione per il Governo che non avrebbe rispettato i patti sulla riduzione del debito pubblico, il quarto più alto al mondo.

“Il criterio del debito non viene osservato e quindi giustifica la procedura per debito eccessivo” ha detto il commissario europeo per gli affari economici Pierre Moscovici, che ha proseguito: “Non stiamo aprendo oggi la procedura. Prima gli Stati membri devono esprimere la loro posizione sulla nostra conclusione. Siamo sempre pronti a scambiare nuove cifre, informazioni fattuali con il governo italiano. Sta al governo stabilire che si può evitare la procedura“.

“L’Italia deve riconsiderare la sua traiettoria di bilancio e metterla chiaramente su un percorso di discesa, perché quello attuale ha creato danni: la crescita va giù, gli interessi sul debito salgono e c’è un impatto negativo sugli investimenti» ha aggiunto il vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche