×

Salario minimo, 28.9% dei rapporti di lavoro sotto i 9€

Più di un terzo dei rapporti di lavoro sotto la soglia minima. Coinvolti soprattutto i dipendenti di agenzie viaggi e attività manifatturiere.

L'Inps si esprime sui rapporti di lavoro

4.3 milioni di rapporti di lavoro sono sotto la soglia dei 9€. Così spiega il dirigente dell’Inps Ferdinando Montaldi in audizione alla Commissione Lavoro della Camera dei Deputati. La rilevazione è stata fatta in base ai rapporti di lavoro del 2017 nel settore privato.

4.3 milioni di rapporti di lavoro sotto la soglia minima

Su un campione di 14.9 milioni di rapporti di lavoro, il 28,9% è sotto la soglia dei 9€ orari che Di Maio vorrebbe inserire nella prossima manovra. L’importo complessivo delle retribuzioni è pari a 9 miliardi e 700 milioni di euro, ovvero il 2.3% del totale dei salari del 2017.

Considerando solo le aziende private non agricole, la percentuale scende al 25.9%. Inoltre è stato rilevato che meno dipendenti ha l’azienda, più è alta l’incidenza dei rapporti di lavoro sotto la soglia minima.

Infatti nelle aziende con meno di 9 addetti la cifra sale al 38%, di gran lunga maggiore rispetto alla media che è del 26%. Scende invece al 18% in quelle con più di 50 dipendenti.

I settori più colpiti

I settori con il maggior numero di rapporti di lavoro sotto i 9€ orari sono quelli di agenzie viaggi e servizi alle imprese, che coinvolgono 688 mila lavoratori. Segue quello delle attività manifatturiere con un totale di 672 mila dipendenti per 1 miliardo e 508 milioni di euro di retribuzioni lorde sotto soglia. Coinvolti anche gli addetti ai servizi di alloggio e ristorazione (571 mila unità), i lavoratori domestici (482 mila) e gli operatori agricoli (414 mila).

Montaldi spiega infine che l’introduzione del salario minimo voluto dal Ministro del Lavoro costerebbe alle imprese più di 17 miliardi.

O verranno trovate le coperture, o per i privati sarebbe un costo decisamente troppo alto.


Contatti:

Contatti:

Leggi anche