Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Commissione Ue, no alla procedura. Conte: “Premiata nostra serietà”
Economia

Commissione Ue, no alla procedura. Conte: “Premiata nostra serietà”

Moscovici

La commissione Ue non aprirà la procedura d'infrazione contro l'italia. Il premier Conte: "E' un giorno importante per l'Italia"

La Commissione europea ha scelto di non aprire la procedura d’infrazione per deficit eccessivo nei confronti dell’Italia. Lo ha annunciato Pierre Moscovici, il commissario agli affari economici e monetari nella conferenza stampa tenutasi il 3 luglio 2019. “Premiata la nostra serietà”, è stata la reazione del premier Conte in seguito all’annuncio.

La decisione dell’Ue

Il 3 luglio si è tenuta una conferenza stampa, in cui Pierre Moscovici, commissario agli affari economici e monetari, ha annunciato la decisione presa in merito al problema di conti pubblici dello stato italiano. Infatti a causa di alcune infrazioni evidenziate a dicembre del 2018, l’Italia ha rischiato di dover far conto con una procedura d’infrazione. La commissione europea aveva posto tre condizioni: compensare il più possibile il deficit di bilancio per il 2018 evidenziato da Eurostat lo scorso aprile; correggere lo scarto dello 0,3% per il 2019 in cui si osservano le previsioni economiche lo scorso maggio e infine, dare assicurazioni sul progetto di bilancio 2020.

Secondo quanto ha riferito il commissario, “il governo italiano lunedì scorso ha approvato un pacchetto formale che dà una risposta formale alle nostre condizioni”. Perciò, l’Italia nel complesso avrebbe avuto riguardo delle regole. Infatti sta operando una correzione più importante dello 0,3 per cento, compensando in gran parte la deviazione che era stata riscontrata a dicembre del 2018. “La procedura per debito non è più giustificata: sarebbe controproducente dal punto di vista economico e del debito pubblico chiedere alle autorità italiane di fare di più quest’anno, senza crescita” ha aggiunto Pierre Moscovici, che ha sottolineato che ciò non si collega in alcun modo con le nomine appena fatte.

Il commento del premier Conte

Il primo ministro Giuseppe Conte ha commentato la decisione della commissione Ue in un post su Facebook: “Oggi è un giorno importante per l’Italia che porta a casa il risultato che merita. Nessuna procedura di infrazione, l’Europa ci riconosce serietà e responsabilità.

Non era facile e in molti erano pronti a scommettere contro di noi. Noi invece abbiamo sempre creduto nel nostro Paese, sulla solidità dei nostri conti pubblici e sulla bontà e sull’efficacia delle politiche adottate dal mio Governo. L’Italia è un grande Paese, credibile, e anche oggi ne abbiamo avuto ulteriore conferma”. Il vicepremier Matteo Salvini, che ha avuto modo di dire la sua opinione, si aspettava questo grande risultato. “Adesso proporrò al governo di accelerare sulla manovra per l’anno prossimo”, ha aggiunto il ministro, sottolineando l’importanza dell’inserimento della Flat tax nella manovra. Su Facebook il vicepremier Luigi di Maio ha innanzitutto fatto i suoi complimenti al presidente del Consiglio Giuseppe Conteper il lavoro svolto ai tavoli europei. “È stata evitata una procedura di infrazione che sarebbe potuta ricadere sul Paese, per colpa del Pd. L’Italia non la meritava e l’annuncio di oggi rende giustizia all’Italia e a questo governo” ha commentato il ministro.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche