×

Tredicesima 2019 ai docenti: quando arriva ai lavoratori della scuola

Quando arriva la tredicesima 2019 ai docenti? Le date di accredito e il modo attraverso cui calcolare la tanto attesa gratifica natalizia.

tredicesima 2019 docenti
tredicesima 2019 docenti

Il mese di dicembre 2019 è molto atteso da milioni di dipendenti pubblici e privati, compresi i docenti delle scuole italiane. È infatti il mese durante il quale ricevono il pagamento della tredicesima mensilità, altrimenti chiamata “gratifica natalizia”.

Tredicesima 2019: quando arriva ai docenti?

Il versamento della tredicesima non è identico per tutti i lavoratori dipendenti. Mentre per i privati è il CCNL di appartenenza a stabilire l’erogazione della gratifica, la legge italiana si occupa della mensilità dei dipendenti pubblici. Questi ultimi possono conoscere in anticipo dal portale NoiPa quando arriva la tredicesima, attraverso il cedolino “stipendio di dicembre”.

I dipendenti pubblici ricevono la tredicesima in periodi differenti: la scansione del calendario varia tra personale amministrativo, personale insegnante, insegnanti della scuola materna e così via. L’elaborazione per il pagamento della gratifica natalizia avviene con le seguenti distinzioni:

  • per i vigenti, il pagamento della tredicesima avviene nel mese di dicembre con l’ultimo cedolino di stipendio annuo;
  • per il personale non più in servizio (a causa di dimissioni, di collocamento a riposo e altri motivi), la tredicesima viene versata con l’ultimo cedolino di stipendio dovuto;
  • il personale del comparto scuola con contratti temporanei e i supplenti riceverà la tredicesima a dicembre con un’emissione speciale.

Quando arriva la tredicesima: le date di accredito

Sulla base del decreto legge 350/2001 è possibile conoscere con anticipo le date in cui verrà accreditato lo stipendio di dicembre che comprende la tredicesima.

Solitamente, i dipendenti pubblici ricevono l’accredito dello stipendio il 23 di ciascun mese. L’unica eccezione riguarda l’ultimo cedolino dell’anno, che viene anticipato di qualche giorno. L’obiettivo è quello di consentire ai dipendenti pubblici di ricevere la retribuzione spettante con l’aggiunta della gratifica natalizia prima delle vacanze di Natale.


L’accredito di dicembre avviene quindi mediamente tra il 13 e il 16 del mese; in particolare:

  • i docenti delle scuole materne ed elementari riceveranno lo stipendio il 14 dicembre;
  • per il personale amministrativo delle direzioni provinciali del Tesoro con ruoli di spesa fissa la data sarà il 15 dicembre;
  • per il personale docente supplente temporaneo e il restante personale statale arriverà il 16 dicembre.

Tredicesima 2019 ai docenti: come si calcola?

I dipendenti pubblici possono ipotizzare l’importo che spetta loro dalla gratifica natalizia.

Per calcolarlo, è necessario tenere in considerazione alcuni fattori:

  • ogni giorno effettivamente lavorato dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019;
  • i periodi che danno comunque diritto alla tredicesima: riposi e ferie, malattia e infortunio, maternità e congedo matrimoniale;
  • i periodi in cui la tredicesima non matura: congedo parentale, malattia bambino, permessi non retribuiti, aspettativa non retribuita, assenza del lavoro ingiustificata, sciopero.

Dipendendo dall’intera retribuzione percepita nel 2019, solitamente la tredicesima è pari a 1/12 del totale. Inoltre, il lavoratore riceve la gratifica anche senza aver lavorato meno di dodici mesi. Per i lavoratori part-time, infine, la tredicesima si calcola mettendo quanto lavorato in proporzione con il lavoro svolto dal dipendente full-time.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche