×

Manovra, l’Ue avverte l’Italia: “Inosservanza del Patto di stabilità”

L'Ue ha dato l'ok all'Italia sulla Manovra ma ha invitato il governo giallo-rosso a prendere le opportune misure per la riduzione del debito.

manovra ue
manovra ue

La Commissione Ue promuove la Manovra presentata dall’Italia, ma avverte al tempo stesso il governo sui “rischi di non rispetto del Patto di Stabilità“. Secondo Bruxelles, infatti, l’elevato debito pubblico italiano potrebbe portare “ad una deviazione significativa dal cammino verso il rispetto dell’obiettivo di medio termine”. La Commissione ha quindi sottolineato l’importanza di varare misure che puntino alla riduzione del debito, come avvenuto per Spagna, Francia e Belgio.


Manovra, l’Ue avverte l’Italia

Arriva il feedback della Commissione Ue sulla Manovra economica del 2020: la Commissione avverte l’Italia sui rischi derivanti dall’elevato debito pubblico. Infatti, da Bruxelles l’invito è quello di “prendere misure necessarie per la riduzione del debito”. Nel complesso, scrivono, “la Commissione è del parere che il documento programmatico di bilancio dell’Italia sia a rischio di inosservanza delle disposizioni del Patto di stabilità e crescita“.

In particolare, proseguono dai vertici, “la Commissione prevede un rischio di deviazione significativa dall’adeguamento richiesto verso l’obiettivo di bilancio a medio termine per il 2019 e il 2020”. “Inoltre – continua la nota – non dovrebbe rispettare il parametro di riferimento per la riduzione del debito di 2019 e 2020”.

Intervento in primavera

L’Italia aveva chiesto all’Unione Europea e in particolare alla Commissione una flessibilità di 0,2 punti di Pil per gli opportuni interventi sul rischio idrogeologico. Tale richiesta, però, verrà valutata soltanto “a primavera 2021”.

Il vice presidente della Commissione Ue, inoltre, ha spiegato che la situazione non è come l’anno precedente. Infatti, “non diciamo che (gli interventi ndr.) vanno fatti subito. Rivaluteremo la situazione durante l’anno, e la prossima sessione è in primavera”. Valdis Dombrovskis aggiunge poi che “se avessimo visto una deviazione grave dalle regole, come l’anno scorso, avremmo chiesto subito una bozza di legge di bilancio aggiornata, ma non è questo il caso ora”.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche