×

Buoni spesa: requisiti e come richiederli durante l’emergenza coronavirus

Condividi su Facebook

L'ordinanza firmata da Borrelli stanzia 400 milioni per l'erogazione di buoni spesa ai cittadini in difficoltà durante l'emergenza coronavirus.

buoni spesa coronavirus
buoni spesa coronavirus

Far fronte alla pandemia non significa solo limitare i contagi ma anche aiutare il Paese durante le lunghe settimane di lockdown e preparare la ripresa, una volta che le misure di contenimento saranno state allentate. Sono molti i cittadini che versano in grandi difficoltà economiche e che faticano ad acquistare i beni di prima necessità. Per loro è stato istituito un fondo da 400 milioni di euro da destinare ai Comuni (in base al numero di abitanti) e che verranno utilizzato per erogare buoni spesa (o per distribuire direttamente i generi alimentari) durante l’emergenza coronavirus.

Quanto spetta a ogni Comune

Secondo quanto previsto dall’ordinanza firmata dal capo della Protezione Civile Angelo Borrelli, a Roma spettano 15 milioni di euro. Seguono Napoli e Milano, rispettivamente 7,6 e 7,2 miliardi, e gli altri capoluoghi di provincia. Bergamo, la città più duramente colpita dalla pandemia (impossibile dimenticare le immagini dell’esercito che porta via le bare delle vittime di Covid19), andranno 642 mila euro.

Infine, micro-stanziamenti da 600 euro saranno destinati ai piccoli Comuni.

Buoni spesa coronavirus: i requisiti

I buoni spesa per l’emergenza coronavirus andranno dai 25 ai 50 euro per nuclei familiare e saranno distribuiti dalle amministrazioni locali fino al 15 aprile. Tutti i comuni dovranno stilare una lista di supermercati convenzionati ai quali i residenti potranno rivolgersi per acquistare prodotti di prima necessità con i voucher. In alternativa, il Comune potrà scegliere di distribuire direttamente i prodotti alimentari a chi ne ha diritto.

I beneficiari dei buoni, secondo quanto si legge nell’ordinanza, sono i “nuclei familiari più esposti ai rischi derivanti dall’emergenza epidemiologica, con priorità per quelli non già assegnatari di sostegno pubblico“.


Come richiederli

Per fare richiesta, i cittadini in difficoltà economica dovranno rivolgersi al Comune di residenza attraverso il numero telefonico (appositamente attivato dalle amministrazioni) per ricevere immediata assistenza.

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:

10
Scrivi un commento

1000
8 Discussioni
2 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
7 Commentatori
più recenti più vecchi
Viviana Uberti

Come richiederli???

ahmed el fadli

ciao servo buono spesa

Domenica

Come richiederli?

Gionatan

Ho bisogno di un buono spesa. Sono davvero disperato.

gabry

ciao Gionatan. dammi il tuo iban che ti faccio un bb di 30 euro se vuoi.

Riccardo Gennaio

SONO RESIDENTE MANCIANO PENSIONATO 360 E. MENSILI SONO BLOCCATO PER CORONAVIRUS SICILIA CON SPESE CHE NON POSSO AFFRONTARE AVEVO FATTO DOMANDA BUONA SPESA ACCETTATA MA BOCCIATA PER RESIDENZA IN PIU O PATOLOGIE DI UNA CERTA INPORTANZA AVREI BISOGNO DI BUONA SPESA ALMENO PER NON PESARE SU LA FAMIGLIA CHE MI STA OSPITANDO GRAZIE CORTESEMENTE NON CHIUDETE LA PORTA MANCIANO GRAZIE

Narzisi

chiedo il bonus spesa per poter mangiare grazie

Narzisi

bonus spesa pre sopravvivere

Narzisi

bonus

Narzisi

bonus spesa


Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.