×

Decreto Liquidità, via libera dalla Commissione UE

La Commissione europea dà semaforo verde per il Decreto Liquidità a sostegno delle imprese falcidiate dalla crisi coronavirus.

decreto-liquidità-coronavirus
Decreto Liquidità coronavirus: via libera dall'UE

Via libera dalla Commissione UE al Decreto Liquidità. Le misure adottate per contrastare la crisi da coronavirus possono essere messe in campo: in ballo ci sono circa 200 miliardi, oltre allo schema destinato a lavoratori autonomi e le piccole medie imprese.

Il via libera della commissione Unione Europea è stato annunciato dall’Abi con una lettera circolare diffusa a tutti gli Associati. “Si tratta di un importante passaggio propedeutico per la piena operatività delle misure previste, soprattutto relative all’art. 1 (garanzia Sace) e art. 13 (Fondo di Garanzia PMI)”. Vista l’estrema necessità e urgenza di darne immediata applicazione da parte delle banche, sono stati forniti, in allegato alla lettera circolare, i documenti e i comunicati stampa della Commissione europea per dare il via, a tutti gli effetti, al Decreto Imprese.

Decreto Liquidità coronavirus: cosa prevede

Ma cosa prevede il Decreto Liquidità per contrastare il coronavirus? Varato a inizio aprile dal governo Conte, il Decreto Imprese favorisce la ripartenza del sistema produttivo italiano, una volta superata l’emergenza sanitaria causata da coronavirus.

Così, si è individuato nel Fondo di Garanzia per le Pmi uno strumento capace di garantire fino a 100 miliardi di euro di liquidità, potenziandone la dotazione finanziaria ed estendendone l’utilizzo anche alle imprese fino a 499 dipendenti.

Con il Decreto Liquidità, inoltre, è previsto un forte snellimento delle procedure burocratiche per accedere alle garanzie concesse dal Fondo, che agirà su tre direttrici principali: la prima riguarda la garanzia al 100% per i prestiti di importo non superiore al 25% dei ricavi fino a un massimo di 25.000 euro, senza alcuna valutazione del merito di credito.

In questo caso le banche potranno erogare i prestiti senza attendere il via libera del Fondo di Garanzia.

Le misure del Decreto Liquidità

Le altre due misure importanti varate con il Decreto Liquidità riguardano: garanzia al 100% (di cui 90% Stato e 10% Confidi) per i prestiti di importo non superiore al 25% dei ricavi fino a un massimo di 800.000 euro, senza valutazione andamentale; infine, la garanzia al 90% per i prestiti fino a 5 milioni di euro, senza valutazione andamentale. Viene prorogata la sospensione di tributi e contributi per altri due mesi e quella relativa agli sgravi per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale. È stata estesa la normativa sul Golden Power anche alla difesa delle PMI e delle principali filiere produttive del nostro Paese.

Contents.media
Ultima ora