×

MISE, bonus internet e pc per le famiglie con ISEE basso

Dai 200 ai 2000 mila euro, arriva il bonus internet e pc del MISE per le famiglie e le imprese.

MISE bonus internet pc famiglie

Il MISE, Ministero dello Sviluppo Economico, ha presentato un piano per la digitalizzazione in cui si prevede un bonus internet e PC per imprese e famiglie che hanno un ISEE basso. L’obiettivo dell’iniziativa, realizzata in collaborazione con il CoBul (Comitato per la diffusione della Banda Ultralarga) è quello di dare incentivi per usare PC e tablet in comodato d’uso e allo stesso tempo migliorare la connessione internet su tutto il territorio nazionale.

L’emergenza coronavirus ha infatti evidenziato come l’Italia abbia ancora grandi passi in avanti da fare in merito al processo di digitalizzazione e come la didattica a distanza, così come lo smartworking, si siano scontrati con limiti tecnici e culturali.

MISE, Bonus internet e PC per le famiglie

Il piano è stato presentato dalla sottosegretaria allo Sviluppo Economico, Mirella Liuzzi, lo scorso 5 maggio, e prevede anche una rimodulazione del piano banda ultra larga al fine di migliorare la connettività di imprese, famiglia e scuole in questa fase emergenziale. Per la scuola sono stati previsti 400 milioni di euro per collegare oltre oltre 32.000 plessi scolastici a 1 giga in tutta Italia, con l’avvio dei bandi previsto a giugno e le prime attivazioni già a partire dal prossimo settembre.

Le famiglie, invece, riceveranno dei voucher spendibili per l’acquisto di computer, tablet o connessioni a internet. L’importo del bonus dipenderà dall’ISEE: sotto i 20mila euro il bonus sarà di 500 euro (200 per la connettività e 300 tablet e PC in comodato d’suo), mentre le famiglie senza limiti ISEE avranno un contributo di 200 euro per la connettività ad almeno 30 Mbps (tutte le tecnologie incluso satellite).

Se il cronoprogramma del MISE verrà rispettato, le famiglie cominceranno ad avere i voucher per il mese di luglio.

Il bonus internet per le imprese

Per quanto riguarda invece i voucher alle imprese, il loro valore d’incentivo potrà variare tra i 500 e i 2000 euro. Nel dettaglio il bonus internet prevede: 500 euro per la connettività ad almeno 30 Mbps (tutte le tecnologie, incluso satellite) oppure 2.000 euro per la connettività fino a 1 Gbits (fibra). Sono incentivate le nuove attivazioni e i salti di capacità (da meno di 30 a 30-100 Mbps e da 30-100 a maggiore di 100 Mbps fino a 1 Gbps). Non sono ammessi passaggi fra connessioni aventi prestazioni analoghe o meri passaggi di intestazione.

Le parole della sottosegretaria MISE Liuzzi

La sottosegretaria MISE, Mirella Liuzzi, ha così commentato il piano: “Oggi diamo una spinta decisiva al piano banda ultralarga con una rimodulazione delle risorse disponibili per rispondere alla sfida emergenziale. Un risultato raggiunto grazie all’impulso del Ministro Stefano Patuanelli e che prevede un importante stimolo a sostegno del tessuto produttivo del Paese con i voucher per la connettività per le imprese”.

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Riccardo Castrichini

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora