×

Perché il mercato dell’eCommerce e il trading online stanno evitando la crisi economica?

Il settore dell'eCommerce e del trading online sono sfuggiti alla crisi economica dovuta alla pandemia.

ecommerce e trading online stanno evitando la crisi economica
Due settori che sono riusciti ad ottenere grandi risultati nonostante la cirisi economica.

Il 2020 sta mettendo a dura prova l’intero sistema economico dei Paesi colpiti dal Coronavirus, la crisi finanziaria è globale e anche se la pandemia sembra essere in fase calante in Italia, le Borse di tutto il mondo continuano a registrare chiusure a ribasso negli ultimi mesi, salvo rari casi.

Le uniche eccezioni sembrano essere quelle del settore dell’eCommerce e del trading online. Infatti, nel mese di marzo e aprile i migliori siti di market place hanno registrato un incremento delle vendite, sia la Grande Distribuzione Organizzata che le eCommerce non sembrano essere state toccate dalla crisi economica dovuta alla pandemia, ma paradossalmente si sono trovate avvantaggiate in un periodo buio della storia umana. La quotazione Amazon ha subito persino una crescita e se ha registrato qualche ribasso, di sicuro non è stata colpita dalla crisi economica, visto che le persone hanno continuato ad acquistare e investire.

Stesso discorso per il trading online. L’interesse per le criptovalute da parte degli utenti è cresciuto a dismisura negli ultimi mesi, proprio “grazie” alle misure di quarantena obbligatorie a cui sono stati sottoposti in Italia e nel resto del mondo. Perché si sono verificate queste situazioni positive ma alquanto macabre? I motivi sono vari e i fattori determinanti tengono conto di specifiche situazioni peculiari a seconda della persona, del lavoro che svolge e degli interessi che coltiva.

Quali sono i motivi del maggiore interesse nei confronti del trading online nel periodo di quarantena?

Le criptovalute esprimono un valore e non sono materiali, ma hanno una consistenza puramente virtuale e operano in un mercato esclusivamente digitale. Uno dei motivi per cui negli ultimi mesi hanno registrato un maggior interesse da parte degli utenti, è sicuramente dovuto alla crisi economica che ha colpito lavoratori dipendenti e autonomi, aziende, imprenditori e la maggior parte della popolazione. In un periodo dove si registrano più perdite che guadagni e le persone sono costrette a restare in casa, molti utenti hanno trovato il modo di guadagnare investendo in criptovalute e informandosi sul trading online.

Il sistema operativo Blockchain garantisce sicurezza contro frodi e hacker, inoltre sono presenti numerosi siti che aiutano gli investitori e li guidano negli investimenti. Se i fattori negativi sono rappresentati dall’anonimato delle transazioni e dalla possibilità dell’uso illecito che se ne può fare, ad esempio per ripulire denaro sporco, i vantaggi sono davvero tanti, perché per fare trading online, basta possedere un computer o un sistema operativo mobile e informarsi sui movimenti finanziari delle criptovalute e investire in quelle più conosciute o che rispecchiano il proprio settore lavorativo.

Perché la pandemia ha favorito le eCommerce e le vendite digitali?

Nei mesi di marzo e aprile, i principali siti di market place come eBay o Amazon, hanno registrato impennate di vendite nonostante la crisi economica colpiva e affondava i mercati finanziari e le Borse di tutto il mondo. Dati positivi sono stati rilevati anche in Italia, questo perché il mercato digitale consentiva ai venditori di continuare a vendere a qualsiasi ora del
giorno e non veniva colpito dai decreti di chiusura preventiva e di quarantena a seguito della pandemia di Coronavirus.

Se qualche piccolo problema si è avuto per la consegna, non è stato poi così determinante, visti i dati positivi raccolti. In periodi di crisi economica, l’Commerce e il trading online si dimostrano pilastri portanti dell’economia e sono addirittura capaci di aumentare le vendite o gli investimenti. Basta informarsi bene per investire in criptovalute o nelle quotazioni dei market place e ottenere un ritorno economico molto cospicuo, e questo, è sicuramente uno dei motivi principali che ha visto l’aumento dell’interesse e degli investimenti in questi settori.

Contents.media
Ultima ora