×

Bonus baby sitter, sito Inps non viene aggiornato: domande da giugno

Nuovo brutto capitolo per il sito dell'Inps, il portale non viene aggiornata per le richieste del bonus baby sitter.

bonus baby sitter Inps

Il sito dell’Inps, Istituto nazionale della previdenza sociale, ha avuto un nuovo intoppo e questa volta a rimetterci sono state le famiglie che cercavano di richiedere il bonus baby sitter aggiornato a 1200 euro come previsto dal decreto Rilancio del 19 maggio scorso.

La misura, che nel precedente decreto Cura Italia era pari a 600 euro, è stata raddoppiata, ma solo per coloro che non ne avevano già fatto richiesta in precedenza. In quest’ultimo caso il bonus rimane infatti pari all’importo previsto dal Cura Italia. Andando però sul sito dell’Inps ci si ritrova impossibilitati a procedere per avanzare la proprio domanda in quanto il portale non è stato prontamente aggiornato.

Baby sitter: crolla sito dell’Inps

Stando a quanto comunicato dall’Inps stesso, il sito non è stato ancora aggiornato e per questa ragione tutte le novità relative al bonus baby sitter saranno online solo settimana prossima, dal 1° giugno. Solo allora sarà possibile avanzare la richiesta per la somma di denaro utilizzabile per pagare i servizi di baby sitting per i genitori-lavoratori, oppure per i centri ricreativi, i servizi della prima infanzia e anche i servizi educativi territoriali.

Bonus baby sitter, come funziona

I requisiti per poter chiedere il bonus baby sitter delineano la platea di potenziali beneficiari: figli fino al dodicesimo anno di età (in caso di disabilità il limite anagrafico non ha alcuna importanza); nessun’altra misura di sostegno come reddito di cittadinanza, sussidio disoccupazione, congedo parentale straordinario e bonus asilo nido; infine, sono escluse le famiglie in cui un genitore è disoccupato. Le domande per ottenere il bonus. devono essere presentate sul sito dell’Inps, non appena lo stesso ne darà la possibilità.

Contents.media
Ultima ora